I gloriosi anni ’80 della dark-wave italiana arrivano sul palco della Darsena: in concerto i Diaframma

I Diaframma, sabato 18 giugno, si esibiranno sulle rive del Trasimeno con un live speciale, in cui riproporranno interamente il loro album capolavoro “Siberia”, inserito da Rolling Stone al numero 7 della classifica dei 100 dischi italiani più belli di tutti i tempi. La band fiorentina, con questo album e con la sua carriera ultratrentennale, ha contribuito a costruire il sound del rock indipendente italiano: tutto da ascoltare, tra passato e presente, nel live di sabato alla Darsena di Castiglion del Lago.

Ancora in attività dopo numerosi cambi di formazione e un temporaneo scioglimento, i Diaframma sono guidati dalla figura del leader Federico Fiumani, unico componente stabile e attualmente compositore principale della band, chitarrista e cantante; Fiumani ha assunto questo ruolo dopo l’abbandono di Miro Sassolini, storica voce nei primi tre album “Siberia”, “3 volte lacrime” e “Boxe”.

All’inizio fortemente influenzato dal punk e dalla new wave britannici, il suono dei Diaframma si inserisce nella scena fiorentina degli anni ’80, a fianco di band come Litfiba e Moda. Il 1984 è l’anno decisivo per il gruppo, che realizza il debutto “Siberia”, considerato tra i migliori dischi italiani di sempre, caratterizzato da sonorità esplicitamente affini al post-punk britannico e da testi vicini alla letteratura simbolista. Dopo l’uscita del secondo lavoro “3 volte lacrime”, più maturo ed eclettico, il terzo disco “Boxe” non ottiene il successo sperato e la band si scioglie temporaneamente.

Su iniziativa di Fiumani, alla fine degli anni ’80 nascono i nuovi Diaframma: dalle sonorità dark-wave degli esordi, la band si orienta verso un punk-rock di stampo cantautoriale, che si sorregge sulla sempre più solida abilità compositiva del leader. Il gruppo si riconquista progressivamente l’affetto dei fan e diventa oggetto di un’ammirazione diffusa anche tra gli addetti ai lavori: del 2008 è l’album tributo “Il Dono”, in cui i brani dei Diaframma sono reinterpretati da alcuni artisti indipendenti, tra cui Marlene Kuntz, Le Luci della Centrale Elettrica, Zen Circus, Tre Allegri Ragazzi Morti.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

Potrebbe interessarti
Torna su
PerugiaToday è in caricamento