menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Umbria Jazz, oltre 200 aspiranti musicisti per studiare ed esibirsi grazie alle prestigiose Clinics del Berklee

Questo è il trentatreesimo anno che il Berklee sposta per due settimane le sue aule a Perugia per offrire agli iscritti l'opportunità di studiare

Conto alla rovescia per le magiche notti di Umbria Jazz, pronte a scaldare l'estate perugina. Si parte venerdì con la prima del progetto “I Caraviaggianti” nel pomeriggio al Teatro Morlacchi  e la grande serata dedicata a Quincy Jones all’Arena Santa Giuliana. Intanto domani, martedì 10 luglio, prenderanno il via  le Clinics del Berklee College of music di Boston con ben 211 studenti iscritti ai seminari di quest’anno, in aumento rispetto al 2017.

Arrivano praticamente da tutti i continenti (13 provenienti dalle Isole Mauritius, 10  dagli USA, e poi  Russia, Germania, Australia, Malesia, Portogallo, Brasile e 140 provenienti da tutta Italia) per approfondire il linguaggio del jazz  nella più famosa scuola di musica popolare del mondo. Sono tre le classi di canto, tenute da altrettanti docenti, con specializzazione per jazz, blues e soul. Altre classi molto richieste sono quelle di batteria e chitarra.

Alla fine dei seminari si terranno le esibizioni degli allievi, per alcuni dei quali, i più bravi, sarà aperto anche, il pomeriggio di venerdì 20 e sabato 21, il palco dei Giardini Carducci. La scuola  assegnerà anche borse di studio per un totale di 150 mila dollari per seguire i corsi nella sede di Boston.

Quest’anno il progetto delle Clinics è stato reso possibile grazie al contributo diretto della Fondazione di Partecipazione Umbria Jazz e del Comune di Perugia che mette a disposizione un contributo economico e le aule delle scuole Fabretti. La Fondazione Umbria Jazz da quest’anno si fa garante della continuità del progetto Clinics e della collaborazione prestigiosa con il Berklee College di Boston.

Questo è il trentatreesimo anno che il Berklee sposta per due settimane le sue aule a Perugia per offrire agli iscritti l'opportunità di studiare con un metodo didattico che ha sempre dato ottimi risultati. Dall'anno della fondazione, il 1945, per il Berklee College sono passati, tra i tanti, Diana Krall, John Scofield, Bill Frisell, Branford Marsalis, Esperanza  Spalding, Steve Vai, Gary Burton, Chaka Khan, Tony Bennett, Joe Zawinul, Joe Lovano,  Pat Metheny. Complessivamente i diplomati del Berklee hanno vinto nelle loro carriere oltre 250 Grammy Awards.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento