menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Civitella d’Arna, Festa delle Campane e del dialetto perugino, originalità nella continuità di un’orgogliosa tradizione identitaria

Civitella d’Arna, originalità nella continuità di un’orgogliosa tradizione identitaria. Festa delle Campane e del dialetto perugino, fra ecologia, storia, memorie della civiltà rurale da preservare nella società smemorata e omologante. “Rispetto dell’ambiente e conoscenza del territorio”, esordisce Lamberto Salvatori, presidente della ProArna. Abolizione della plastica per le stoviglie, acqua minerale (gratis) su vetro, buttando alle ortiche anche quella musica che è solo rumore, cibo che è rimasticazione delle mode correnti, vezzi e vizi del consumismo… fuori dai piedi!

Dunque una festa che si richiama alle radici storiche del territorio, non solo con la rievocazione della fusione delle campane, ma con un occhio sempre attento su quello che bolle nella pentola linguistica e antropologica della peruginità. La conferenza stampa davanti alla Fontana Maggiore, tra figuranti di ogni età, è ormai un must ineliminabile. Alla presenza di membri dell’amministrazione civica in carica (Barelli, Wagué, Leonardi), che plaudono convinti.

Un programma ricchissimo che va dai libri di “Perugia a luci rosse” (di Allegrini, venerdì 17, ore 21) a “Storie di Luoghi, Storie di vita” (di Fillanti, sabato alle 21:30) alla “Grammatica bulissima” (di Mencaroni, domenica), al “Cantaperugia” (di Zuccherini-Bonucci, lunedì 20), al teatro “Vacca maiala” di Giugliarelli, al Teatro di Colle di Walter Toppetti, alla “Campana d’oro” di Casciari e 7 Cervelli. Per la musica di qualità (non il solito, rumoroso zumpappà!) concerto col tenore Claudio Rocchi e le sue “Armonie del cuore”. E, per chi ama l’arte, fra l’altro la mostra del massimo fotografo Paolo Ficola: cose mai viste, inquadrature da sballo.
Insomma, una festa non banale, né bassamente consumistica. Così è… se vi pare.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento