Lunedì, 22 Luglio 2024
Eventi Città di Castello

Salone nazionale del tartufo bianco pregiato, a Città di Castello è tutto pronto per 43esima edizione

Il programma delle iniziative e delle degustazioni dedicata all'eccellenza della tavola

A Città di Castello, dove si respira e si mangia tartufo tutto l’anno, dove nasce una trifola su tre in Italia, che arriva sulle tavole di tutto il mondo grazie ai circa 1.000 cavatori del territorio, quella di domani sarà una giornata speciale.  Mercoledì 1 novembre alle 11 aprirà, infatti, il 43esimo Salone nazionale del tartufo bianco pregiato, la festa del gusto e della passione, che per cinque giorni, fino a domenica 5 novembre, popolerà il centro storico della cittadina umbra di tutte le sfumature immaginabili del re del bosco, con eventi a tema, show cooking con grandi chef, incontri con esperti di enogastronomia, ma soprattutto tanta trifola da mangiare ovunque, accostata a ingredienti tipici e vini di qualità nei menu serviti dai ristoranti e negli aperitivi serali, all’insegna dei piaceri del palato, ma anche della cultura e della sperimentazione gastronomica. Un viaggio aperto a tutti, con attrazioni per adulti e bambini, perché stare in compagnia del tartufo bianco sia un piacevole momento da condividere e vivere nei luoghi ricchi arte e storia della città, tra le opere dei maestri del Rinascimento e della contemporaneità, Raffaello Sanzio, Luca Signorelli e Alberto Burri, e le creazioni di artisti emergenti, come Stefano Lazzari, della Bottega Tifernate, che esporrà nell’area “Taste Experience” del loggiato Gildoni la prima opera d’arte che sa di tartufo mai realizzata,  ottenuta mescolando colori naturali e scaglie del prelibato tubero. Domattina il prefetto di Perugia Armando Gradone inaugurerà la manifestazione insieme al sindaco Luca Secondi e all’assessore al Commercio e al Turismo Letizia Guerri     all’ingresso del Padiglione Bianco Pregiato in piazza Matteotti, alla presenza dei parlamentari e dei rappresentanti istituzionali del territorio, del vice presidente della Regione Roberto Morroni, del vice presidente dell’Assemblea Legislativa dell’Umbria, Michele Bettarelli, del presidente del Gal Alta Umbria, Mirko Rinaldi, dell’amministratore unico di Afor, Manuel Maraghelli, delle autorità civili e militari cittadine.

Fin dalle prime ore di mercoledì 1 novembre sarà possibile assaggiare e acquistare i tartufi più belli, profumati e gustosi, appena estratti dalla terra e portati in vetrina dai produttori e dai rivenditori protagonisti della manifestazione. I protagonisti della giornata inaugurale saranno Giorgione, stella del Gambero Rosso,   che alle 17 aprirà il ciclo di show cooking presso         l’area “Taste Experiences”     di Largo Gildoni, dove per tutta la durata della manifestazione si alterneranno grandi nomi della cucina del tartufo, e Roberta Schira, scrittrice, giornalista e appassionata critica gastronomica, che regalerà una piacevole parentesi culturale con la presentazione, per la prima volta in Umbria, del suo nuovo libro "I fiori hanno sempre ragione" (ore 11.30, Area "Taste Experiences"), la storia di una chef e del dono di interpretare il mondo attraverso gli odori e i sapori.

In occasione dei 100 anni dalla nascita di Italo Calvino, docenti e studenti dell’IIS Patrizi Baldelli Cavallotti saranno protagonisti di “Letture Sensoriali”, accompagnate da degustazioni (ore 17.00, area “Bianco Pregiato Lab” di piazza Garibaldi - Ex Agorà). Nel programma del Salone nazionale del tartufo bianco pregiato, nell’area “Taste Experience” presso il loggiato Gildoni, gli show  cooking della manifestazione (info e prenotazioni  WAPP: 349.6074088) calamiteranno l’attenzione di buongustai e appassionati di cucina, con un “big” al giorno che guiderà gli spettatori alla scoperta dei segreti del tartufo a tavola. Dopo Giorgione, sarà la volta dei maestri chef che hanno scelto l’Umbria per cucinare, che guideranno i visitatori nell’incontro tra il tartufo e la biodiversità della regione:  Enrico Pistoletti  (2 novembre);    Paolo Trippini (3 novembre); Nicoletta Franceschini (4 novembre); Carlotta Delicato e  Pietro Marchi (5 novembre). Giovedì 2 novembre i piatti creati dai grandi chef della manifestazione saranno raccolti nel “Menù Bianco Pregiato”, protagonista per un giorno dei ristoranti della città aderenti alla manifestazione, nei quali sarà possibile degustare le ricette gourmet presentate​ durante gli show cooking. La trifola incontrerà i vini degli esperti sommelier di AIS Umbria per l’“Aperitivo Bianco Pregiato” negli appuntamenti di venerdì 3 e sabato 4 novembre nel salotto buono della città di piazza Matteotti (ore 19 al Padiglione Bianco Pregiato). Con un ticket sarà possibile assaggiare piatti a base di trifola preparati al momento abbinati a un calice scelto tra cantine selezionate, circondati dai monumenti del cuore della città, in un ambiente piacevole e accogliente. Chi vorrà mangiare a base di tartufo potrà farlo tutti i giorni a pranzo e a cena nel ristorante temporaneo di piazza Fanti  “INn Bianco Pregiato”, il punto ristoro del Salone dove i cuochi della società rionale Madonna del Latte prepareranno ricette primi e secondi con i quali scoprire tutte le eccellenze gastronomiche del territorio.

Il viaggio nella cucina andrà anche oltre il tartufo grazie alle pro loco e alle società rionali (Riosecco, San Pio, Salaiolo-La Tina, Badiali e Monte Santa Maria Tiberina) che in piazza Fanti e in piazza Matteotti, nell’area “Tiferno Good Food”, offriranno “cibo da strada alla tifernate”, con ricette tipiche del territorio, fritture e dolci.  Le eccellenze e specialità della filiera agroalimentare di Città di Castello e dell’Altotevere saranno in vetrina nell’area “KM Zero Hub”, dove sarà possibile incontrare produttori e aziende che   aderiscono   a   “Mercato   della   terra”,   “Umbria   Biologia”   e   “Luppolo   made   in   Italy”   e   “Luppololovers”, associazioni di categoria (Coldiretti e Confagricoltura), ma anche scoprire i presidi Slow Food del territorio (con aperitivo da venerdì 3 a domenica 5 novembre dalle ore 18.30 curato dalla Condotta dell’Alta Umbria). L’area delle “Specialità Food dell’Italia” in piazza Gabriotti allargherà i confini del gusto alle tipicità delle regioni italiane, mentre una tappa imperdibile sarà quella nello spazio “Ex Agorà” di piazza Garibaldi, dove studenti e insegnanti dell’Istituto di Istruzione Superiore Patrizi

Baldelli Cavallotti animeranno ogni giorno l’esperienza inedita e coinvolgente del “Bianco Pregiato Lab”. Il laboratorio della pasta fresca aperto ad adulti e bambini sarà l’appuntamento fisso (ore 10) dove sarà possibile scoprire tutti i segreti della preparazione della sfoglia e partecipare a degustazioni. Insieme a masterclass sull’olio, i sani stili di vita e i formaggi, ci sarà spazio anche per la scoperta dei vini a km zero dell’Altotevere (giovedì 2 novembre alle 18) curata dagli allievi e dai docenti dell’indirizzo enologico e sommelier della scuola e per la gustosa scoperta del “Tartufo da bere”, il cocktail realizzato appositamente per il Salone nazionale del tartufo bianco pregiato dagli studenti e dagli insegnanti del corso sala bar e vendita, che sarà servito nella serata di domenica 5 novembre a conclusione della manifestazione.   Chi vorrà immergersi nella fragranza della trifola e scoprirne le proprietà organolettiche avrà la possibilità di conoscere segreti e curiosità della regina del bosco tutti i giorni alle 12 con una inedita esperienza sensoriale nell’area “Taste Experience” del loggiato Gildoni.

La giornata conclusiva della manifestazione, domenica 5 novembre, sarà aperta dal 2° Memorial Alessandro Ghigi, la gara dei cani da ricerca e della cavatura del tartufo (con in testa il cane Leo, il cocker spaniel cieco da oltre due anni ma campione nella ricerca) che si terrà nel ring presso i Giardini del Cassero (ore 7.30).         

All’ora di pranzo sarà festa per bambini e genitori con il “Meet & Greet con i 44 Gatti”, un pranzo speciale in compagnia dei disegnatori ufficiali di Pinocchio in programma presso la Sala polivalente della Madonna del Latte (ore 12.30). Per consentire lo svolgimento della manifestazione    il comando della Polizia Locale ha istituito con apposite ordinanze il divieto

di sosta in piazza Fanti e piazza Costa per tutta la durata dell’evento. Dalle 7 di giovedì 2 novembre alle 7 di venerdì 3 novembre e dalle 7 di sabato 4 novembre alle 8 di domenica 5 novembre in viale Nazario Sauro, nel tratto compreso tra l’intersezione con la rotatoria con viale Europa e l’accesso al parcheggio Collesi saranno istituiti il senso unico di marcia con direzione sud (ovvero dall’intersezione rotatoria con viale Europa verso Porta San Florido) e le relative direzioni obbligatorie sulle strade e sugli accessi laterali che si immettono su viale Sauro. Sul lato destro, rispetto al senso unico di marcia, sarà previsto il divieto di sosta e analoga disposizione sarà applicata anche sul lato sinistro, dall’intersezione rotatoria con viale Europa fino all’ingresso del parcheggio pubblico adiacente alle mura urbiche e dall’intersezione con via Marchesani fino alla strettoia del Cassero. Nei tratti restanti sarà invece consentita la sosta.           

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salone nazionale del tartufo bianco pregiato, a Città di Castello è tutto pronto per 43esima edizione
PerugiaToday è in caricamento