rotate-mobile
Cinema Monte Santa Maria Tiberina

Graziano Scarabicchi dalla tv al cinema: l'attore umbro nel cast di "Siccità" di Paolo Virzì

Volto noto degli spot televisive, il talento di Monte Santa Maria Tiberina non è nuovo a "incursioni" sul grande schermo

Graziano Scarabicchi, lo sconosciuto più famoso d'Italia, il volto più celebre degli spot tv, torna al cinema. Un grande amore che non si è mai esaurito. Perché se la carriera del giovane attore di Monte Santa Maria Tiberina è particolarmente focalizzato sulle pubblicità, il suo talento non conosce limiti di genere e di ruoli. Ed eccolo, allora ritornare sul grande schermo, nel nuovo film di Paolo Virzì, presentato anche alla Mostra del cinema di Venezia. In "Siccità", insomma, c'è anche un bel po' di Umbria con il volto inconfondibile di Graziano. Così, in un post su Instagram, racconta la sua avventura con una dedica speciale a chi lo ha aiutato a ottenere la parte: "Ero tornato a casa in Umbria perché mia nonna era stata molto male, per starle vicino e darle il mio supporto quando mi arriva il provino per Siccità, il film di Paolo Virzì (uno dei miei registi preferiti)e mi son detto è impossibile farlo bene da qui, non c'è nessuno che mi può fare da spalla (che mi può dare le battute), e anche se avevo provato a chiamare i miei amici umbri dal letto di nonna, mettendomi già l'anima in pace perché nessuno era disponibile, quando lei vedendo il mio sconforto mi ha detto: 'Se domani sto meglio ti aiuto io' e da lì ci siamo messi a studiare sul suo letto come facevo da bambino; io ripetevo le battute e lei leggeva quelle degli altri, passando così un intero pomeriggio. L indomani quando mi sono svegliato lei si stava mettendo lo smalto per fare il provino (self tape da casa)".
"Abbiamo girato questo provino con tante pause perché aveva bisogno dell ossigeno, ma alla fine l ho inviato felice per aver condiviso quel momento di lavoro con lei che mi ha sempre accompagnato in questo percorso  - ha aggiunto ancora - Quando, a distanza di tempo, mi hanno chiamato dicendo che il ruolo era mio non ci potevo credere, pensavo di aver perso la mia opportunità dando priorità alla vita "vera" e invece la vita mi ha voluto premiare regalandoci una gioia infinita, quella di essere in una delle pellicole più belle del cinema italiano, anche se sono state tagliate alcune scene, volevo dirti nonna Lina che ti sono estremamente grato per questa vittoria. Grazie nonnina mia".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Graziano Scarabicchi dalla tv al cinema: l'attore umbro nel cast di "Siccità" di Paolo Virzì

PerugiaToday è in caricamento