rotate-mobile
Eventi

Cinema e Giustizia, l'evento per appassionati cinefili si apre con la proiezione di “Milano-Palermo solo andata”

Evento organizzato dal giurista e appassionato di cinema Daniele Corvi, valendosi delle professionalità di Francesca Tizi, docente allo Studium perusinum, della criminologa Michela Morelli e di Salvatore Miccichè

Iniziativa culturale di spessore (“Cinema e giustizia”) che coniuga passione cinefila e messa a fuoco del fenomeno mafioso, in una straordinaria sintesi sociale, civile e antropologica. L’ha organizzata il giurista e appassionato di cinema Daniele Corvi, valendosi delle professionalità di Francesca Tizi, docente allo Studium perusinum, della criminologa Michela Morelli e di Salvatore Miccichè. Presente in sala il professor Palazzo, insigne giurista e organizzatore di convegni sul fenomeno mafioso, oltre che maestro dello stesso giovane Corvi, il quale ha all’attivo collaborazioni con l’Ufficio scolastico regionale sui temi formativi della legalità.

Francesca Tizi si sofferma su un’accurata diegesi dei maxiprocessi alla  mafia. Michela Morelli offre il portato della sua esperienza di collaboratore col garante dei detenuti nella struttura penitenziaria di Capanne. Salvatore Maria Miccichè – ex provveditore agli studi di Perugia e poi esperto  del Miur – fa aggio sulla propria sicilianità per affrontare il tema del pentitismo. Miccichè,  da sempre impegnato nel persuaso ruolo di educatore, ha frequentato ambienti di livello, confrontandosi con personaggi del calibro di Leonardo Sciascia e con altri autorevoli esponenti dell’intellettualità siciliana. Ne riferisce con puntuale analisi e incisività d’esposizione. Al termine la visione del film “Milano-Palermo solo andata”, che ha aperto un filone di cinema-realtà su un tema così sensibile e sempre attuale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinema e Giustizia, l'evento per appassionati cinefili si apre con la proiezione di “Milano-Palermo solo andata”

PerugiaToday è in caricamento