Dagli arrosticini abruzzesi alla paella spagnola, arriva il festival mondiale del cibo: i paesi e il programma

Torna l'appuntamento con il più grande festival di cucina internazionale dell'Umbria. Ospiti sedici paesi da ogni continente, con le proprie eccellenze alimentari ed un ricco mercato artigianale

Cibi del mondo foto Facebook

‘Cibi del Mondo’ al ‘centro del mondo’: da giovedì 4 maggio a domenica 7 maggio si svolgerà a Foligno il Festival internazionale della cultura e dell’alimentazione, che per questa terza edizione si fregia dell’autorevole patrocinio del Ministero per le Attività Culturali e del Ministero per le Politiche Alimentari.

“I patrocini dei due ministeri rendono l’evento unico nel panorama nazionale – ha rilevato l’organizzatrice Cristiana Mariani, presidente della Confesercenti territoriale – ospiteremo infatti sedici paesi da ogni continente, con le proprie eccellenze alimentari ed un ricco mercato etnico ed artigianale.

L’altro volto di Cibi del Mondo sarà quello della cultura, infatti – ha sottolineato la  Mariani - abbiamo scelto lo slogan ‘il miglior modo di incontrarsi è a tavola’ per questo ci saranno mostre fotografiche e conferenze sul popolo curdo, e talk show sul cibo come occasione di lavoro e di incontro, e nella storia dei popoli”.

Tra le novità: show cooking, suoni di campane tibetane, Fitness e Wellnes con gli ‘Sport al Centro del Mondo’, grande cinema e personaggi, grazie alla sinergia con la Procacci Entertainmets ed un programma, è davvero il caso di dire, per tutti i gusti.

Cibo e salute, con l’Avis di Foligno che sarà sponsor etico, e sinergie interculturali con l’Arca del Mediterraneo, l’Arci e Felcos Umbria, e non poteva mancare il buon bere con la partecipazione della Confraternità del Sagrantino.

Uno speciale stand sarà riservato alle tipicità alimentari di Muccia, piccolo comune terremotato delle Marche, con i sindaci Mario Baroni e Nando Mismetti di Foligno, che hanno annunciato con l’occasione nuove sinergie legate all’asse della nuova Val di Chienti.L’assessore allo sviluppo  economico Giovanni Patriarchi ha ringraziato per aver portato a Foligno un evento di altissimo livello enogastronomico, agroalimentare e culturale. Estremamente soddisfatta anche la vicesindaco con delega alla Cultura, Rita Barbetti la quale ha rilevato l’importanza di aver considerato la grandissima offerta di cibi come occasione di integrazione culturale.

“Cibi del Mondo rappresenta un altro fiore all’occhiello dei grandi eventi che offre Foligno, ed il patrocinio di due ministeri ne sancisce l’importanza e la qualità – ha dichiarato il sindaco Nando Mismetti – oggi è più giusto parlare di interazione che di integrazione, ed il cibo per questo passaggio è fondamentale”.

Una trentina di stand proporranno eccellenze enogastronomiche ed agroalimentari dalle regioni d’Italia e dai cinque continenti: paella spagnola, pesce asado argentino, tacos e burritos messicani, ma anche sacher di Salisburgo, champagne francese e tipicità del Kurdistan tanto per dare un piccolo assaggio del menù.  Sul piatto anche le eccellenze italiane dal pane cunzato siciliano alle birre piemontesi, dagli arrosticini abruzzesi ai salumi e formaggi della Valnerina terremotata. Taglio del nastro, giovedì 4 maggio alle 17 con organizzatori ed autorità.  Gli stand saranno poi aperti tutti i giorni da mezzogiorno a mezzanotte. L’intero programma su www.cibidelmondo.it e sulla pagina ufficiale di Facebook.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Pizza a lievitazione naturale, ecco le migliori pizzerie di Perugia

  • Documento Unico di Circolazione e bollo auto, cosa è cambiato nel 2020

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Omicidio Polizzi, libero il killer Menenti. Il fratello della vittima pubblica le foto del cadavere: "Ecco come lo ha ridotto"

  • Spara con un fucile alla sorella e al fidanzato: 32enne in Rianimazione

Torna su
PerugiaToday è in caricamento