Alla chiesa di San Filippo Neri la "Storia di un enigma", una tela dell'avvocato Umberto Palumbo

La tela, opera dell’avvocato-scrittore, è esposta ancora per qualche giorno  ed è il rifacimento della cimasa del polittico di Lorenzo Lotto con la deposizione dalla Croce

Alla chiesa di San Filippo Neri la “Storia di un enigma”. Esposto un quadro dell’avvocato Umberto Palumbo che fa il paio col racconto omonimo, pubblicato con la Libreria esoterica Mandragola. La tela, opera dell’avvocato-scrittore, è esposta ancora per qualche giorno  ed è il rifacimento della cimasa del polittico di Lorenzo Lotto con la deposizione dalla Croce. Con qualche modifica: la Maddalena retrocessa al posto di Giuseppe d’Arimatea e la Vergine in primo piano che piange, mentre bacia la mano del Salvatore.

L’opera pittorica si lega indissolubilmente al racconto che Palumbo ha voluto donare a un ristretto numero di amici. L’Inviato Cittadino, godutasi l’opera letteraria, si è recato alla chiesa dei Padri Filippini per valutare de visu quel capolavoro e lo ha immortalato con uno scatto in digitale.

La storia scritta racconta i tormenti notturni e l’insonnia del pittore che avverte nella notte un tonfo e, sceso in laboratorio, vede il quadro caduto e il sangue dipinto del costato (sebbene col colore asciutto da un mese) aver macchiato il vetro della cornice.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma quanto visto non è che un sogno, dal quale il pittore si desta notando con sé nella stanza una Signora velata di nero. La quale lo rassicura e gli dice “Sono venuta a liberarti dal tuo affanno”. Così dicendo lo abbraccia… ma quella notte non muore nessuno. La storia dipinta ed esposta nel penultimo altare di sinistra è bellissima e straziante. L’armonia col contesto artistico e strutturale è perfetta. I perugini si precipitino a vederla. Ne vale la pena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, dalla spesa alle scarpe: le risposte dell'Istituto superiore di sanità sul contagio

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

  • Coronavirus, nuovo bollettino medico in Umbria (25 marzo): 3 guariti in più, zero nuovi decessi, 710 contagiati

Torna su
PerugiaToday è in caricamento