menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiesa dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia, una cascata di note in dono ai malati

L’evento è organizzato dalla Fondazione Perugia Musica Classica in collaborazione con il reparto di radioterapia

Chiesa dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia, donare è sempre bello, specie quando si regala una cascata di note. E quando ci si prepara a ballare, tanto da poter titolare “Shall We Dance?”.

“È un appuntamento – dicono i clarinettisti Guido Arbonelli, Natalia Benedetti, “Duo Namaste” – che abbiamo accolto con piacere ed onore, perché crediamo nella forza ‘salvifica’ della musica, capace di donare gioia e conforto, specie se destinata alle categorie deboli e a persone in condizioni di difficoltà”.

L’evento è organizzato dalla Fondazione Perugia Musica Classica in collaborazione con il reparto di radioterapia.

Il tutto fa capo all’Associazione “Donatori di musica” che programma concerti nei reparti ospedalieri, destinando la performance ai pazienti, al personale ospedaliero. E anche a un pubblico esterno, sempre ben accetto.

“Siamo convinti che la musica possa rasserenare i ricoverati e quanti li assistono. Ma che apra anche le porte al pubblico, sia esso costituito da amici e parenti dei malati, o di persone interessate al dialogo che la musica si rivela in grado di costruire fra gli individui di ogni ceto, età e condizione sociale”.

Il concerto-dialogo si svolgerà appunto nella chiesa dell’ospedale, venerdì 24 gennaio alle ore 16:00. Insieme al duo, si esibirà lo studente cileno Luis Insulza Diaz che è allievo di Arbonelli in conservatorio e che col Maestro condivide sani principii di arte al servizio dell’umanità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento