menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bevagna riscopre, al Torti, il grande valore dell'operetta italiana

Bevagna crede nell’operetta: “Uno degli spettacoli più completi, perché capace di mettere in efficace sinergia la musica, il canto, il ballo, la recitazione”, dice il clarinettista internazionale Guido Arbonelli che è direttore artistico dell’iniziativa. Un concerto di grande appeal si terrà domenica 11 settembre, ore 17:30, al teatro Torti.

Ne sono protagonisti il Quartetto vocale “Allegro Giusto” (Margherita Pieri soprano, Francesca Bagli mezzosoprano, Marco Mignani tenore, Filippo Pollini baritono, Fabiola Crudeli pianoforte). Il concerto viene proposto in forma scenica: si tratta, cioè, di una vera rappresentazione teatrale, con costumi e arredamenti di qualità, varietà di brani musicali, arie solistiche, duetti, terzetti e quartetti.

I brani cantati vengono introdotti e arricchiti da agili presentazioni e dialoghi recitati. Il tutto conferisce allo spettacolo ritmo e vivacità, che lo rendono fruibile a tutti i livelli. I recitativi e la musica sono tratti dai brani più famosi delle celebri operette: La vedova allegra, Cin Ci La, Il paese dei campanelli, Al Cavallino Bianco, Scugnizza, La principessa della Czarda, La duchessa del Bel Tabarin. Il concerto è organizzato dalla società dei concerti “Le mura e gli archi” di Bevagna, con il patrocinio dell’amministrazione comunale.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento