Eventi

Aula Magna Unistra. Viaggio musicale in quattro step. Da Beethoven a Ravel, dal Galles alla Francia, passando per Vienna

Aula Magna Unistra. Viaggio musicale in quattro step. Da Beethoven a Ravel, dal Galles alla Francia, passando per Vienna. Vige da 46 anni la collaborazione fra l’Agimus e la Stranieri, fornendo frutti musicali di rilievo. Ieri la conferma, con un concerto che ha visto sul palco l’Ensemble vocale-strumentale del Conservatorio Morlacchi di Perugia. Si sono esibiti alcuni componenti delle Classi di Musica da Camera, guidate dai docenti Antonella Acquarelli e Francesco Pepicelli. Presente, e applaudito, il direttore della nostra prestigiosa Istituzione musicale.

Un Beethoven (Wo 0155) per voce e trio con pianoforte. Alla voce il basso, più volte udito e apprezzato, Daniel Bastos, al piano Sanae Yumoto, al violoncello il bravo Tommaso Bruschi, con la collaborazione esterna della violinista Aurora Bacchiorri. A seguire la sonata di Brahms (Sol+, op. 78) con Sem Oniciuc al violino e Susanna Nucci al
pianoforte. Quindi Quattro Lieder (op. 2) di Schöenberg col soprano Risa Minakata e il piano di Raul Maritean.

A chiudere, una sonata di Ravel (la n.2 il Sol+ per violino e pianoforte) col violino di Iku Uejima (assolutamente strepitosa) e Sumiko Ochi al pianoforte. Coppia affiatatissima e di rilievo virtuosistico non comune. Il tutto per un’occasione offerta alla città dall’Agimus di Salvatore Silivestro, instancabile vessillifero e promoter di talenti giovanili.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aula Magna Unistra. Viaggio musicale in quattro step. Da Beethoven a Ravel, dal Galles alla Francia, passando per Vienna

PerugiaToday è in caricamento