Eventi

Alla Misericordia di via Oberdan meravigliano e irretiscono le "Trame" di Chigusa Kuraishi, fiore giapponese trapiantato fra i travertini della Vetusta

Alla Misericordia di via Oberdan meravigliano e irretiscono le TRAME di Chigusa Kuraishi, giapponese trapiantata fra i travertini della Vetusta.

Una mostra bifronte – kimono e pittura – a mezza via fra arte, creatività, gelosa custodia di tradizioni storiche e antropologiche.

Sono proprio trame che riducono ad unità una creatività filtrata da una ricerca espressiva personale e la collezione di famiglia di kimono.

Spartiti di forme e colori, corse a perdifiato fra le righe di un pentagramma cromatico che gioca con geometrismi arditi. Una sintassi che “si muove sul crinale cedevole intercorrente fra astrazione e decorazione, fra gesto e traccia… nel sancire prossimità fra l’ambito soggettivo, riconducibile alla pittura, e quello collettivo, costituito dalla presenza del kimono” osserva in elegante brochure il curatore Davide Silvioli.

Chigusa è giornalista e disegnatrice, progettista e creativa. Ricordiamo performance memorabili come Blue exit [La Galleria Artemisia ospita “Blue exit”, la mostra dell'artista giapponese Chigusa Kuraishi (perugiatoday.it)] alla Galleria Artemisia di Giuseppe Fioroni. Come anche la sua partecipazione a mostre personali e collettive nel Paese del Sol Levante e in Europa, al Festival dei Die Mondi e all’Expo Milano 2015.

La sua è una produzione discreta e attenta ai particolari, imbevuta di pazienza e spiritualità. Un concetto di arte che si uniforma alla persona e viceversa. Un modo signorile e modesto di manifestare cultura e identità.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla Misericordia di via Oberdan meravigliano e irretiscono le "Trame" di Chigusa Kuraishi, fiore giapponese trapiantato fra i travertini della Vetusta
PerugiaToday è in caricamento