Eventi

All’Arena del Borgobello trionfa lo Shakespeare di strada degli Scuotilancia

I guitti degli Scuotilancia mettono in scena opere scespiriane come Otello, Romeo e Giulietta, Amleto

All’Arena del Borgobello trionfa lo Shakespeare di strada degli Scuotilancia. Il loro nome è una traduzione di quello del Bardo. La Compagnia altotiberina è composta da un manipolo di validi attori/autori: Enrico Paci, Giovanna Guariniello, Alessia Martinelli e Mauro Silvestrini, a noi ben noto e apprezzato in altro gruppo teatrale. I guitti degli Scuotilancia assumono modi e mode degli attori del “Sogno” e si adoperano per mettere in scena opere scespiriane come Otello, Romeo e Giulietta, Amleto. E lo fanno a modo loro. Voltando il dramma in burletta, con spudorata irriverenza, con cambi a vista, equivoci e malintesi assai… benintesi.

La rappresentazione assume forme paradossalmente demenziali, con strumenti teatrali e “trucchi” (si fa per dire!) contenuti in un vecchio baule (torna in mente Gigi Proietti) utilizzato come magazzino e quinta, cilindro da cui magicamente estrarre mirabilia. Il gioco col pubblico – in chiave di attivo dialogo, alla Grotowski – travolge adulti e bambini, chiamati ad assumere ruoli, a comprare lance o cartoline, a interloquire con divertimento. Il gruppo è attivo dal 2017, con buon seguito su Instagram e Facebook. Si muove con un datatissimo Ford dell’Ottantatre, rivelando i propri spostamenti sull’hashtag #seguilbaule. E di seguito ne hanno. Perché hanno capito, e fanno transitare l’idea, che il teatro e la cultura sono gioco e divertimento. Come la vita. E che la scelta giusta è, spesso, quella di irridere al destino. Anche se – o proprio se – avverso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All’Arena del Borgobello trionfa lo Shakespeare di strada degli Scuotilancia

PerugiaToday è in caricamento