menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Accendi la Voce", il contest all'Itec Capitini: concorso al traguardo

Al traguardo la seconda edizione del contest “Accendi la voce”, tenutosi presso l’Itec, Istituto cittadino intestato al filosofo perugino nonviolento Aldo Capitini. Le letture ad alta voce intendono evidenziare l’importanza della storia e delle storie che gravitano intorno al libro. Il format appartiene alla tipologia del talent, in modalità “protetta”: ossia ciascun concorrente legge, celato da una tenda, affinché il giudizio prescinda da condizionamenti visivi e si fondi solo sull’interpretazione del testo da parte del partecipante al concorso.

È fin troppo scoperta la finalità pedagogica e culturale dell’iniziativa: quella di “indurre in tentazione” i giovani affinché la lettura, più che pratica scolastica  adempitiva, diventi un piacere, una gioia, una passione.

Tutto questo: nel nome e nel ricordo dello sfortunato ragazzo Ovidiu Stamulis, che fu allievo della scuola. Il giovane, afflitto da una vita segnata dal dolore e dalla violenza, amava la lettura ed era un assiduo frequentatore della biblioteca scolastica. Ovidiu praticava inoltre, e assiduamente, l’attività teatrale nella compagine La Badia di Pietrafitta, diretto da Cristina Mencaroni, regista e scrittrice, peraltro componente qualificato della giuria. Giuria della quale hanno fatto parte anche l’attore e musicista Nino Marziano, Francesco Moschini e l’attrice della Fontemaggiore Valentina Renzulli, sotto la presidenza di Carla Spagnoli. Per la cronaca, il primo premio era stato assegnato, nel 2016, al giovane Alessio Bucarini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento