menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A San Matteo una piccola-grande mostra sulla biblioteca dantesca di Aldo Capitini

Fra le iniziative per il settimo centenario dalla morte del Sommo Poeta, a San Matteo degli Armeni una piccola-grande mostra sulla biblioteca dantesca di Aldo Capitini (“Dante nella biblioteca di Aldo Capitini”). Comitato scientifico: Alessandro Campi e Carlo Pulsoni per lo Studium perusinum. Trenta libri possono sembrare pochi, ma diventano un universo se raccontano il mondo dantesco capitiniano. “Un interesse – ci racconta il coltissimo bibliotecario Gabriele De Veris – non solo scolastico, ma che si dipana per un’intera esistenza, punteggiandola di costante attenzione, documentata da studi profondissimi e appassionati”.

I libri in mostra scandiscono gli anni 1905-1947: si tratta di edizioni della Commedia e di altre opere dantesche, ma anche di studi sulle opere di Dante. Si pensi alle edizioni esegetiche di Karl Vossler o alle Rime einaudiane di Contini, minuziosamente annotate, che dettero luogo anche a una amichevole querelle [Cultura e Storie | Quando Capitini e Contini rischiarano di rompere l'antica amicizia... su "Le Rime di Dante" (perugiatoday.it)]. Per arrivare fino agli studi capitiniani sulla “Vita Nuova” o sulla poesia del Paradiso.

Edizioni annotate, tesina e tesi di Capitini con Attilio Momigliano, doni dello stesso Maestro al promettente allievo perugino. La prima è la tesina di terzo anno “Sulla Vita Nuova di Dante nell’Ottocento in Italia”. La seconda è la tesi di laurea: “Realismo e serenità in alcuni poeti italiani (Jacopone, Dante, Poliziano, Foscolo, Leopardi)”. Inoltre, dediche e doni che fanno luce anche sulle relazioni del filosofo della noviolenza. E anche un’edizione economica, ma pregiata, con le illustrazioni di Gustave Doré.

Interessanti le sottolineature, le annotazioni, i ritagli di pagine, come era solito fare Capitini. Fanno parte del pacchetto due documentari. In uno dei quali si ricostruisce l’epistolario Contini- Capitini con l’attore Francesco Bolo Rossini a interpretare vocalmente Capitini e il presidente del Centro studi, Giuseppe Moscati, a impersonare Contini. Collaborazione di Etna Scorza, Gabriele De Veris e parte musicale a cura di Rachele Spingola. Il tutto disponibile su yutube all’indirizzo Dantedì - Le Rime di Dante - Bing video.

Un secondo video propone le riproduzioni dei documenti, compresi gli autografi, conservati all’Archivio di Stato di San Domenico.
Insomma, un insieme complesso, articolato, esaustivo, che rende merito alle capacità degli autori di mettere in piedi questa mostra splendida. Da vedere, da delibare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento