Giovedì, 13 Maggio 2021
Eventi

Tre grandi poeti dialettali raccontano il loro mondo a Umbria Poesia

Umbrò dà spazio alla letteratura dialettale nel quadro delle iniziative targate “Umbria Poesia”. Sulla scena tre poeti dialettali di vaglia. Il primo, Luciano Cecchinel, proviene dal basso bellunese e si vale di un dialetto montano arcaico, desueto, ma di altissima musicalità. Tratta con persuasa intensità i temi dell’ambiente e della memoria.

Il secondo, Vincenzo Mastropirro, nativo di Ruvo di Puglia, vive a Bitonto e lavora a Bisceglie.  È anche musicista di professione ed esprime le sonorità aspre della Murgia. Ha intervallato le letture sue e quelle dei colleghi con pezzi musicali di propria composizione.

A rappresentare l’Umbria, e la lingua perugina in particolare, l’avvocato-scrittore Giampiero Mirabassi, notissimo anche come autore di testi di cabaret (per Mariella Chiarini e il suo Canguasto), ma anche affabulatore in proprio, oltre che musicista e padre di musicisti: i figli Giovanni (pianista) e Gabriele (sax) sono solisti apprezzati nel mondo.

Giampiero si esprime nel perugino rustico e in quello urbano, a seconda dei temi trattati. È lirico cantore della civiltà contadina e dei personaggi schietti e terragni. Quando racconta l’ambiente urbano, esalta memorie di alto significato storico e antropologico, oltre che sentimentale. La sua pagina è amata da Enrico Vaime e dagli esponenti della più schietta peruginità.

Gli incontri sono organizzati con la collaborazione dei cattedratici Carlo Pulsoni e Marco Paone (in foto coi tre poeti), dalle poetesse Costanza Lindi e Maria Borio (studiosa della poesia contemporanea). Con l’attivo coinvolgimento del dinamico Fabio Castellani di Umbrò.

L’evento è stato trasmesso sul canale Youtube di Umbria Poesia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre grandi poeti dialettali raccontano il loro mondo a Umbria Poesia

PerugiaToday è in caricamento