Economia

Università, Cucinelli sprona gli studenti: "Siate positivi e puntate su voi stessi"

Il Re Mida del cachemire fa lezione agli studenti di Scienze della Comunicazione: "E' un nuovo Rinascimento, siate propositivi"

“Mantenete un atteggiamento positivo nei confronti della vita. Puntate su vuoi stessi e sulle vostre possibilità di successo”. Perché “è il momento. Dopo trent’anni di crisi di valori, il mondo ha cominciato una fase nuova, una sorta di moderno Rinascimento”. Parole dell’imprenditore-filosofo Brunello Cucinelli durante la lezione di stamattina (26 novembre) all’Università di Perugia. Il titolo? “Responsabile della bellezza del mondo”. Vita, comunicazione e impresa”. L’iniziativa del coordinamento dei corsi di laurea in Scienze della comunicazione ha portato più di 300 studenti nell’aula 1 del dipartimento di Scienze Politiche.

L’imprenditore del cashmere ha parlato della sua vita, di ragazzo nato a Castel Rigone e cresciuto in una famiglia di agricoltori da cui ha imparato quei valori umani che ha chiesto ai giovani di sapere evocare e difendere. Non ha voluto parlare, invece, di economia, ma poi alla fine quando ha risposto alle domande degli studenti li ha invitati a mantenere un atteggiamento positivo nei confronti della vita. La lezione di Cucinelli, nonostante avesse oggi un impegno di lavoro all’estero, è durata circa un’ora concludendosi con domande degli studenti e relative risposte.

L’incontro è stato aperto dai saluti dei direttori dei Dipartimenti di Scienze politiche e di Lettere  ai quali afferiscono i corsi di laurea interdipartimentali di Scienze della comunicazione. Ambrogio Santambrogio (direttore del Dipartimento di Scienze Politiche) ha sottolineato che questa iniziativa rientra nell’impegno che il suo Dipartimento e anche l’Ateneo di Perugia hanno assunto di aprire rapporti sempre più frequenti ed intensi con ‘ciò che è fuori dal mondo accademico’. Mario Tosti (direttore del Dipartimento di Lettere) ha invece sottolineato che da un paio d’anni, da quando sono stati attivati i nuovi dipartimenti  in sostituzione delle facoltà, è iniziata un’utile collaborazione interdisciplinare. Inoltre, con il Rettorato Moriconi, si è tornati a valorizzare i corsi e le attività scientifiche del settore umanistico. “I primi risultati sono  evidenti – ha detto Tosti – con circa il 50% delle matricole che quest’anno si sono iscritti a corsi ‘umanistici, un vero e proprio boom a Lingue, che ha registrato ben 450 nuovi iscritti”. Vincenzo Sorrentino (coordinatore dei Corsi di laurea in Scienze della Comunicazione) ha  spiegato l’invito a Brunello Cucinelli di tenere una conferenza agli studenti.

L’iniziativa dei Corsi di laurea  - spiegano dall’Università - ha un valore particolare in quanto è volta a mostrare come la comunicazione, anche quella imprenditoriale, può e deve essere qualcosa di più della mera gestione di tecniche comunicative. La figura di Brunello Cucinelli è emblematica, perché innesta un’attività imprenditoriale, e quindi anche le connesse strategie di comunicazione, di respiro e di successo internazionali all’interno di un orizzonte etico che pone al centro il rapporto con il territorio, il rispetto delle persone e lo stile di vita. I percorsi formativi dei Corsi di laurea in Scienze della comunicazione sono stati costruiti con la finalità di rispondere al crescente bisogno, nella “società dell’informazione”, di una preparazione seria, scientificamente fondata e con un respiro internazionale”.

“In questa ottica - ha concluso Sorrentino – abbiamo istituito il Corso di laurea magistrale in Comunicazione pubblica, digitale e d’impresa, che si articola in due curricula: Media digitali e Comunicazione d’impresa. Un’iniziativa che ha visto l’Università di Perugia tra i primi in Italia ad attivarsi in questo senso. Centrale, tra i nostri obiettivi, è la connessione con il mondo del lavoro”.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, Cucinelli sprona gli studenti: "Siate positivi e puntate su voi stessi"

PerugiaToday è in caricamento