Covid, tassisti e noleggiatori in crisi: le proposte, bonus taxi e "diventare" trasporto pubblico

Ieri il sit-in di protesta davanti alla Regione, oggi in commissione per discutere sugli aiuti al settore

Bonus Taxi e partecipazione della categoria nel piano di trasporto pubblico per coprire quelle aree marginali che risulterebbe un costo eccessivo per i normali mezzi pubblici. Sono due delle proposte più importanti che gli imprenditori del trasporto privato (tassisti e noleggiatori con autisti) metteranno oggi sul tavolo della commissione regionale incentrata sulla grave crisi che ha investito anche questa categoria dopo la pandemia. Intanto ieri hanno effettuato un sit-in di protesta davanti alla Regione - era in corso un consiglio regionale - per ribadire le difficoltà di questi mesi e lanciare ben sei proposte. Una protesta civile che è culminata con un primo colloquio con il capogruppo della Lega, Pastorelli, che ha ribadito la disponibilità a trovare una risoluzione comune (senza divisioni di parte) per spronare la giunta a mettere in campo azioni e fondi certi. Molto interessante sia la proposta del bonus taxi che dell'integrazione con il trasporto pubblico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel dettaglio: bonus taxi, da distribuire agli ospiti delle attività di accoglienza regionali ma anche alle fasce di popolazione più deboli che hanno bisgno di spostamenti per cura o servizi. Trasporto pubblico: taxi o pulmini con conducente (da noleggio) da impiegare negli spostamenti periferici dove il Tpl non ha convenienza. Nel periodo del blocco sociale in Umbria i tassisti hanno perso il 97 per cento del fatturato del passato anno. Con la Fase 2 - pochissimi i turisti - si è arrivati ad un meno 80 per cento. E le previsioni per la fine dell'anno indicano un meno 50 per cento. E tutto questo mentre tasse e leasing dalle prossime settimane dovranno essere versati non essendoci proroghe. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 4 positivi a Passignano sul Trasimeno, il sindaco blocca eventi, feste e cerimonie

  • Tragedia in Grecia: a Solomeo l'ultimo saluto a Carlotta Martellini, fiore appassito troppo in fretta

  • L'ultimo saluto a Carlotta Martellini, il funerale fissato per sabato 1 agosto a Solomeo

  • Scooter parcheggiato davanti alla porta di casa per una notte intera: "Complimenti, il centro è tutto tuo"

  • Tragedia di Mykonos, Carlotta e la sua risata: il ricordo delle amiche. Il professore ai genitori: "Avete solo cercato la felicità di vostra figlia"

  • Coronavirus in Umbria, è un neonato il nuovo paziente ricoverato a Perugia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento