rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Economia

Trasporto pubblico e tagli alle corse dei bus in Umbria, sindacati pronti allo sciopero

Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt, Faisa Cisal, dopo la riunione con BusItalia, chiedono "da subito la convocazione al tavolo del Prefetto di Perugia"

Trasporto pubblico, la protesta dei sindacati non si placa. E ora lo sciopero fa capolino all'orizzonte. Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt, Faisa Cisal, dopo la riunione con BusItalia, chiedono "da subito la convocazione al tavolo del Prefetto di Perugia". E se questo non bastasse i sindacati " proseguiranno nella loro azione di protesta, chiedendo ai lavoratori di scioperare". 

Il nodo è "il taglio da 2,8 milioni di euro imposto dalla regione sul trasporto pubblico locale, che si è tradotto in un cancellazione di un milione di chilometri di corse urbane ed extraurbane in tutta l'Umbria", si legge nella nota.

Per Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt, Faisa Cisal sono "scelte che in questo momento particolare sono anacronistiche e dissonanti con le esigenze dei cittadini umbri". Perché, proseguono, Non condividiamo che a seguito dei tagli effettuati a pagarne le conseguenze siano i lavoratori".

Secondo i sindacati "Si stanno costruendo turni sempre più impegnativi, si stanno effettuando spostamenti del personale da un deposito all’altro, mettendo tutto a carico dei lavoratori coinvolti. Ci preoccupano inoltre le ripercussioni che gli attuali tagli possono avere sugli impegni economici che la Regione vorrà garantire per l’imminente gara del trasporto pubblico locale in Umbria. Senza contare che ancora non ci è dato sapere se con la futura gara si garantirà l’unicità del bacino o meno".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto pubblico e tagli alle corse dei bus in Umbria, sindacati pronti allo sciopero

PerugiaToday è in caricamento