rotate-mobile
Economia

Sanità, l'annuncio dei sindacati: "C’è la proroga dei 350 contratti Covid"

Fp Cgil, Fp Cisl e Uil Fpl dell’Umbria: "Ora stabilizzazioni e assunzioni"

I sindacati annunciano con una nota che "i contratti Covid dei lavoratori precari della sanità dell’Umbria saranno prorogati fino al 31 dicembre 2022". Fp Cgil, Fp Cisl e Uil Fpl dell’Umbria hanno siglato l'accordo con la Regione per la proroga dei circa 350 contratti Covid in essere. L'intesa arriva dopo il confronto tra confederazioni sindacali e giunta regionale di giovedì scorso. I prossimi obiettivi, si legge nella nota, sono "stabilizzazioni e soprattutto nuove assunzioni a tempo indeterminato".

"Un risultato della mobilitazione sindacale, che consideriamo importante, ma non risolutivo - sottolineano i sindacati - . Stabilizzazioni e soprattutto nuove assunzioni a tempo indeterminato, dando risposte anche al personale somministrato, restano assolutamente fondamentali per mettere in sicurezza il sistema sanitario umbro e aggredire fenomeni come la fuga di professionalità verso altre regioni, l’allungamento delle liste d’attesa, la mobilità passiva e, peggiore tra tutti, la rinuncia alla cura".

E ancora: "A queste condizioni, quindi dando corpo ai contenuti della piattaforma di Cgil, Cisl e Uil per una sanità pubblica e universale in Umbria - continuano i sindacati - abbiamo dato alla Regione la nostra disponibilità a lavorare insieme ad una riorganizzazione complessiva del sistema, che non può prescindere però appunto dal rafforzamento del personale e dalla garanzia di lavoro stabile e di qualità al servizio della salute delle cittadine e dei cittadini umbri". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, l'annuncio dei sindacati: "C’è la proroga dei 350 contratti Covid"

PerugiaToday è in caricamento