menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tutto pronto per la corsa ai saldi: previsti ribassi del 60%, ecco da quando in Umbria

Renato Borghi, presidente di Federazione Moda Italia-Confcommercio, ha però chiesto per il futuro l'inizio dei saldi a fine stagione invernale e non a ridosso della fine delle feste

Se in Basilicata, Campania, Sicilia e Valle d'Aosta la corsa ai saldi - in particolare su elettronica, telefonia e vestiti - partirà dal 2 gennaio con ribassi si stima non oltre il 60%, in Umbria e nel resto d'Italia il periodo degli sconti invernali è previsto per il 5 gennaio e andranno avanti per due mesi.

Secondo Confcommercio ogni famiglia spenderà 346 euro per l'acquisto di capi d'abbigliamento, calzature e accessori (il 3% in più rispetto all'anno scorso), per un valore complessivo di 5,4 miliardi di euro e un incremento medio del 3% rispetto ai saldi invernali dello scorso anno. Una notizia positiva per un settore fortemente penalizzato dalla crisi, in cui in un anno sono andate perdute 29mila imprese.  

"Anche per questo siamo sempre più determinati a chiedere lo spostamento dei prossimi saldi ad effettiva fine stagione, almeno a fine gennaio, scelta confermata da circa l'80% delle aziende del settore": ha spiegato Renato Borghi, presidente di Federazione Moda Italia-Confcommercio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento