Lunedì, 17 Maggio 2021
Economia

Boom di coltivazioni ma la canapa è sempre a rischio, Presidente Gallinella: "Troppe criticità frenano lo sviluppo"

Creare un tavolo di filiera della canapa a cui partecipino cinque ministeri, le organizzazioni dei produttori agricoli e il mondo della ricerca, per affrontare il tema in tutti i suoi aspetti, dalla commercializzazione dei prodotti al loro utilizzo. È quanto emerso durante il convegno 'Canapa industriale: storia, opportunità e criticità attuali, prospettive future', organizzato a Roma da Confagricoltura, cui è intervenuto il presidente della commissione Agricoltura, Filippo Gallinella, ribadendo “la necessità che i ministeri competenti intervengano per definire ed ammettere determinati impieghi dei derivati della pianta di canapa".

"Oltre al disciplinare di produzione delle infiorescenze di canapa – ha proseguito Gallinella – va definito un protocollo o un marchio a cui corrisponda anche uno strumento efficace e autorevole di certificazione e analisi dei derivati, in modo da offrire al consumatore corrette informazioni e la certezza di trovare sul mercato prodotti controllati e sicuri. Anche se il settore è in fortissima espansione sono troppe le difficoltà ad investire in questa coltivazione, a causa di leggi carenti che determinano ‘zone grigie’, nonostante le opportunità imprenditoriali che offre. Il nostro obiettivo futuro in commissione – conclude Gallinella – sarà proprio quello di cercare di superare le lacune e le incertezze che frenano lo sviluppo della canapa industriale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boom di coltivazioni ma la canapa è sempre a rischio, Presidente Gallinella: "Troppe criticità frenano lo sviluppo"

PerugiaToday è in caricamento