menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salvare i voli Ryanair da Perugia: "Solo il governo può risolvere la situazione: ecco come"

Fare e non chiacchierare. E soprattutto tagliare. "L'annuncio dell'ad di Ryanair Michael O’Leary del possibile incremento da 30 a 50 milioni di passeggeri trasportati con la possibilità di raggiungere i 17mila posti di lavoro, è un'ottima notizia per l'Italia e non possiamo perdere questa occasione per l'aumento delle tasse aeroportuali. Il Governo deve trovare altre strade per finanziare il fondo per i lavoratori di Alitalia". A chiederlo è la deputata del gruppo di Scelta Civica, Adriana Galgano che ricorda "a giorni verrà discussa la mia interrogazione proprio su questo tema e l'Esecutivo dovrà chiarire quale soluzione intende mettere in campo per evitare la chiusura di altre basi e il taglio delle rotte che penalizza soprattutto gli aeroporti regionali, come accaduto per lo scalo dell’Umbria".  


"All'aeroporto San Francesco d'Assisi, infatti, sia Ryanair che Alitalia hanno già tagliato i voli rischiando di compromettere la permanenza dello scalo tra i siti di interesse nazionale vista la drastica riduzione di passeggeri conseguente a tali scelte. Non possiamo, quindi, pensare di sostenere i lavoratori di una compagnia aerea agendo sulla leva fiscale per poi generare nuova disoccupazione - continua Galgano - L'Italia è un paese a forte vocazione turistica e non cogliere l'opportunità di incrementare il traffico aereo è un errore grave che dobbiamo evitare con ogni mezzo possibile".  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento