rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Economia

Terremoto, un anno dopo. Mille imprese riceveranno un aiutino economico. "In più sgravi fiscali"

L'annuncio è stato dato dal Vice Presidente della Giunta Regionale con delega alle attività produttive, Fabio Paparelli.

Sono 910 le richieste autorizzate dalla Regione Umbria relative alla indennità una tantum di 5 mila euro a favore di imprenditori e liberi professioniste che avevano interrotto le loro attività a causa del sisma, per un importo totale di euro 4 milioni 550 mila euro. L'annuncio è stato dato dal Vice Presidente della Giunta Regionale con delega alle attività produttive, Fabio Paparelli.

Le richieste pervenute entro il 21 luglio, data di chiusura della procedura di accesso, sono complessivamente 1.302 e gli uffici stanno realizzando un lavoro di verifica con INPS e Registro imprese oltre che con le altre Regioni coinvolte, rispetto alla sussistenza dei requisiti previsti dalla norma, iscrizione ad una forma di previdenza obbligatoria, attività esercitata esclusivamente nel comuni del cratere, con l’obiettivo di assicurare la certezza del diritto e la conformità alla norme. L’erogazione materiale delle risorse viene effettuata dagli uffici dell’INPS regionale una volta terminati i controlli.

“Si tratta di un segnale - ha spiegato il vice-presidente Paparelli -  che importante rispetto alle dinamiche legate alla ripartenza economica nelle aree colpite dal sisma, che ha trovato un ulteriore rafforzamento con la pubblicazione della circolare del 4 agosto del Ministero dello Sviluppo Economico relativa alla operatività della zona franca che interessa i comuni maggiormente colpiti dagli eventi sismici. Le imprese dei 15 comuni umbri interessati potranno infatti beneficiare per il 2017 ed il 2018 dell’esenzione fiscale sui redditi derivanti dall’attività d’imprese per l’importo massimo di cento mila euro, dell’esenzione dall’imposta regionale sulle attività produttive per l’importo massimo del valore della produzione di trecento mila euro, dell’esenzione dalle imposte municipali sugli immobili e l’esonero dai contributi previdenziali per i lavoratori assunti a tempo indeterminato. Le domande potranno essere presentate dalle imprese interessate dal 23 ottobre al 6 novembre".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto, un anno dopo. Mille imprese riceveranno un aiutino economico. "In più sgravi fiscali"

PerugiaToday è in caricamento