menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Umbria, la rivolta contro il Ministero dei dirigenti scolastici: "Pochi soldi ma orari massacranti"

Riceviamo e publichiamo.

*****
di Maria Marinangeli  *Dirigenti autoconvocati

Sono stanchi ed arrabbiati i dirigenti scolastici d’Italia  E sono stanchi e arrabbiati anche i dirigenti scolastici umbri, che nel corso degli ultimi anni hanno visto il loro ruolo vessato e poco sostenuto da parte dell’opinione pubblica ma anche da parte degli organismi ministeriali. Sul tavolo di discussione in primis la crescente mole di responsabilità, orari di lavoro massacranti e i pochi strumenti a disposizione per far funzionare al meglio la scuola. 

Oltre ad una corresponsione economica, che da oltre quattro anni penalizza gli umbri che non ricevono gli adeguamenti contrattuali, legati ai contratti regionali.  Di tutto questo i dirigenti parleranno, dopo essersi autoconvocati in assemblea presso l’IPSIA Cavour Marconi di Piscille, per il giorno lunedì 22 maggio 2017 alle ore 9.00.

L’invito è stato esteso anche ai sindacati della scuola e alle varie associazioni di categoria, che peraltro hanno indetto manifestazioni per il giorno 25 maggio: ANP a Roma sotto la sede del MIUR e i confederali , in assemblee regionali sotto ai vari USR. L’intenzione dei dirigenti scolastici è quella di produrre un documento – piattaforma, per le varie iniziative programmate. A tal fine, si invita anche la STAMPA alla assemblea.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento