Coronavirus, i soci di Confindustria in soccorso degli nostri Ospedali: raccolti 140mila euro

Il presidente Alunni: "Stiamo vivendo un momento straordinario e delicatissimo per la vita della nostra comunità, che richiede tutto il nostro impegno"

Ammonta a 140 mila euro il contributo che le aziende umbre hanno donato attraverso la raccolta fondi promossa da Confindustria Umbria per sostenere il sistema sanitario regionale in questa fase di emergenza.  La somma sarà utilizzata per potenziare le strutture ospedaliere dell’Umbria in prima linea nella battaglia al coronavirus. La raccolta fondi è iniziata da due settimane e proseguirà anche nei prossimi giorni per far fronte a ulteriori esigenze. Sono state fino ad oggi oltre quaranta le aziende che hanno risposto all'appello e che hanno contribuito generosamente all'iniziativa. 

“Con il nostro contributo – ha sottolineato il Presidente di Confindustria Umbria Antonio Alunni - vogliamo supportare tutte le persone che operano ogni giorno in prima linea da settimane per contrastare la diffusione del virus. Stiamo vivendo un momento straordinario e delicatissimo per la vita della nostra comunità, che richiede tutto il nostro impegno. In questi difficili momenti il nostro ruolo, che portiamo avanti con orgoglio e spirito di servizio, ci impone uno sforzo ancora maggiore. Voglio ringraziare gli imprenditori della nostra Associazione per la loro generosità e le imprese che insieme alle lavoratrici e ai lavoratori umbri con impegno, senso di responsabilità e dedizione stanno dando un contributo fondamentale alla tenuta sociale ed economica della nostra comunità regionale”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Hanno contribuito all’iniziativa le seguenti aziende:  Archi’s Comunicazione, Arte, Beaulieu Fibres International, Befood, Brunello Cucinelli, Cancellotti, Caporali, CBL Electronics, Ceprini Costruzioni, Ciam, Cimas, Confezioni Gap, Eurolegno, F.lli Ferretti, Fabiana Filippi, Ferrini, Ferrocart, Free Genera, Fucine Umbre, Grafiche Diemme, Gruppo Bernardini, Gubbioti Moreno, ISA, Icom, Ilserv, Infolog, Koenig Metal, Liomatic, Margaritelli, Massinelli, MCT Italy, Riccini, Sicoma, Saci Industrie, Scai, Sisac, Splendorini Molini, Tarkett, Tecnocarta, Terni Frantumati, Treofan e Urbani Tartufi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • "Aiutatemi", ragazzo trovato nella notte legato a un albero: indagano i carabinieri

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Giovani coppie, single e famiglie con un solo genitore, dalla Regione quasi 4 milioni per l'acquisto della prima casa

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento