menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agricoltura, Morroni: "Dal Programma di Sviluppo Rurale grandi opportunità per le aziende umbre"

L'assessore presenta la campagna di comunicazione della Regione sul PSR 2014-2020, importante strumento di sostegno economico al comparto agricolo e agroalimentare

Per sfruttare le occasioni bisogna esserne a conoscenza e questo vale anche il Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020, importante strumento di sostegno economico al comparto agricolo e agroalimentare. E proprio con "l'obiettivo di informare la più ampia platea di aziende destinatarie delle diverse misure sulle importanti opportunità offerte dal PSR", spiega Roberto Morroni, prende il via la speciale campagna di comunicazione della Regione Umbria. "In questa fase, particolarmente critica a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19 - rimarca l'assessore regionale -, è quanto mai opportuno indicare alle nostre imprese agricole la via per accedere alle risorse utili a innovare e competere con rinnovata fiducia sui mercati, forti delle eccellenze espresse in questo settore vitale per l’economia umbra”.

La campagna è incentrata su due principali elementi: il consolidamento del ruolo del PSR a favore della crescita delle aree rurali e la testimonianza diretta dei protagonisti di iniziative beneficiarie dei fondi europei. Due piani di narrazione che convergono sul medesimo fine: agevolare la fruizione e l’accesso ai finanziamenti del Programma di Sviluppo Rurale, asse portante per il comparto primario nella regione. La parte iconografica della campagna racconta l’Umbria rurale con sei paesaggi: differenti modi di vivere l’agricoltura rappresentati da scatti selezionati dal recente foto contest di Umbria Agricoltura “Angolo di Campo” 2020, giunto alla sua seconda edizione.

I testimonial sono stati scelti tra quelli già presenti nel portale Umbria Agricoltura (www.umbriagricoltura.it) in “Storie di PSR”. Uomini e donne che, grazie ai fondi ottenuti, hanno potuto realizzare il loro progetto e dare corso a una nuova fase della loro vita professionale e imprenditoriale. Diverse le esperienze proposte: dalla sperimentale coltivazione del luppolo e delle fragole fuori suolo alla ristrutturazione di edifici e di piccoli borghi abbandonati, passando dal benessere degli animali alla ricerca di concimi biologici fino al rilancio di aziende agrarie alla commercializzazione di prodotti online. Storie che invitano a credere nelle proprie capacità e nella qualità delle proprie idee, e a individuare nel Programma di Sviluppo Rurale lo strumento atto a dare forma a nuovi processi e interventi che valorizzino, tramite le singole imprese, l’intero sistema agricolo della regione.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento