menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accordo contro gli abusivi dell'accoglienza turistica: i cittadini possono segnalare, poi scattano i controlli

Il Prefetto coordinerà la cabina di regia per mettere in moto la macchina dei controlli

Accordo siglato in Prefettura per scrivere la parola fine sul fenomeno dell’abusivismo nel settore delle strutture ricettive ed alberghiere in Regione Umbria. Istituti pubbliche e categorie hanno deciso di fare sul serio, oggi più che mai, dopo la grave crisi Covid che si è abbattuta su questo settore fondamentale per l'economia regionale. Con questa iniziativa è prevista la possibilità di segnalare, in forma riservata, da parte di cittadini, presunti casi di attività ricettiva abusiva, su uno specifico canale, attivato sul sito istituzionale www.umbriatourism.it, predisposto e gestito dalla Regione Umbria. Le segnalazioni, dopo le prime verifiche approntate dagli Uffici Regionali, verranno trasferite alle Forze di Polizia, statali e locali, delle due province, secondo un apposito Piano di lavoro, per svolgere azioni di controllo e verifica nei confronti di strutture ricettive ed alberghiere risultate presuntivamente irregolari.

L'accordo prevede la costituzione, presso la Prefettura di Perugia, di una Cabina di regia sul turismo, composta dalle Istituzioni firmatarie, per il monitoraggio dell'abusivismo.  "Con la sottoscrizione di tale Atto da parte di tutti gli Enti interessati - ha sottolineato il Prefetto Sgaraglia - si realizza una importante e delicata attività di monitoraggio e controllo sulle strutture ricettive, attraverso il coordinamento di tutte le Istituzioni interessate, per garantire il rispetto delle norme a presidio della pubblica sicurezza, della regolarità delle entrate fiscali, nonché delle disposizioni concernenti la tutela della salute pubblica e della prevenzione degli infortuni sul lavoro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento