rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Economia

Umbria e Lavoro | Gli investimenti di Umbra Acque sulla rete idrica opportunità per fornitori e aziende: 11 milioni di euro annui per il territorio

Incontro per una collaborazione più forte con gli imprenditori umbri. Il piano investimenti andrà avanti anche nei prossimi anni per migliorare il servizio e recuperare altri importanti metri cubi di acqua

La missione di Umbra Acque è quella di fornire e garantire una distribuzione di qualità di acqua potabile per aziende e famiglie e questo passa anche per investimenti importanti per finanziare lavori per migliorare e svecchiare le condotte al fine di evitare sprechi del prezioso oro azzurro che in questi tempi, fortemente segnati da cambiamenti climatici è cruciale.  La società pubblica-privata, guidata dall'amministratore delegata, Tiziana Buonfiglio, e dal presidente Filippo Calabrese, nell'ultimo report ha ribadito una riduzione delle perdite degli acquedotti al 44,9% rispetto al 52% del 2018, con un risparmio che vale 5,5 milioni di metri cubi di acqua recuperati negli ultimi 5 anni. Il piano investimenti andrà avanti per migliorare ancora il servizio e recuperare altri importanti metri cubi di acqua. Investimenti che rappresentano un'importante occasione per sostenere l'economia del territorio dove opera l'azienda. Da questo presupposto, oltre che dall'operazione trasparenza per presentare il piano di gestione per i prossimi anni, i vertici di Umbra Acque ha incontrato fornitori e imprenditori del territorio. 

“Chi gestisce servizi pubblici – ha detto l'amministratrice delegata di Umbra Acque, Tiziana Buonfiglio -, oltre a garantire livelli di prestazioni sempre più elevate, deve restituire al territorio attenzione e cura in cambio del privilegio della titolarità di una concessione in regime di monopolio naturale”. Tradotto: un appello a collaborare insieme, nel migliore dei modi, per nuovi appalti e cantieri in programma da qui ai prossimi 5 anni. Una maggiore collaborazione umbra acque-territorio-aziende-fornitori che, come dimostrano le cifre, porta in dote più lavoro, più fatturato, più futuro.  Negli ultimi anni, il 30% degli appalti è stato affidato a fornitori locali per un totale di circa 11 milioni di euro annui e il numero delle imprese qualificate è ulteriormente cresciuto nel 2021, grazie anche a una campagna di comunicazione smart realizzata da Umbra Acque. L'azienda pubblica-privata, guidata dal tandem Buonfiglio-Calabrese, è nelle top 5 delle stazioni appaltanti dell'Umbria. Un partner ideale per gli imprenditori e fornitori. 

“In questo percorso di stakeholder engagement – ha aggiunto il presidente Filippo Calabrese, rieletto nel consiglio generale di Confindustria Umbria del 3 novembre scorso) - che alterna momenti di confronto sul territorio con momenti di studio, ho constatato che siamo nella direzione giusta con il nostro modello di società partecipata mista che si sta orientando verso la fisionomia dell'impresa benefit”. 

Ai fornitori è stato anche presentato il Piano di efficientamento energetico che prevede una serie di azioni sia strutturali che culturali per ottimizzare i costi, che
causa rincari, assorbono ormai il 50% delle spese della società, altamente energivora a causa delle caratteristiche orografiche del territorio. Anche agli ospiti del Barton Park è stato distribuito un questionario con la duplice finalità di intercettare suggerimenti sulle strategie di impresa e valutarne le prestazioni rese. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria e Lavoro | Gli investimenti di Umbra Acque sulla rete idrica opportunità per fornitori e aziende: 11 milioni di euro annui per il territorio

PerugiaToday è in caricamento