rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Economia

Sentiero di Francesco, il cronoprogramma: "Risorse per 4,7 milioni, quest'anno le gare di appalto"

A illustrare i piani della Regione Umbria per il cammino è l'assessore Melasecche, interrogato nel 'Question time' dalle consigliere Porzi e Meloni (Pd): "La fine dei lavori prevista nel 2025"

"Nel 2022 ci saranno le gare di appalto dei lavori e verranno consegnate le aree di cantiere, e si prevede la chiusura nel 2025". Questo il cronoprogramma per la realizzazione del 'sentiero di Francesco e del Piano paesaggistico regionale', illustrato oggi (martedì 11 gennaio) dall'assessore Enrico Melasecche che durante il 'Question time' in consiglio regionale ha risposto all'interrogazione delle consigliere Donatella Porzi e Simona Meloni (Pd).

"La Via di Francesco è uno dei più importanti cammini nazionali - ha affermato Melasecche -. Ci sono risorse Cipe per il loro consolidamento che per l’Umbria prevedono oltre 5,1 milioni di euro, di cui più di 4,7 proprio per la Via di Francesco. Risorse iscritte nel 2020 in bilancio e per le quali si sta avviando la progettazione definitiva che ad oggi è in corso di ultimazione". 

Da Porzi e Meloni, oltre ai tempi, viene chiesti anche "quali azioni di supporto organizzativo e logistico si intende offrire ai piccoli Comuni che non sono in grado di garantire la manutenzione dei tratti di loro competenza” e “se è intenzione della Giunta farsi promotrice di un tavolo di coordinamento tra tutti i Comuni attraversati dalla ‘Via di Francesco’ al fine di ottimizzare la promozione e la valorizzazione dell'intero tracciato”. 

Nell’illustrazione dell’atto, Porzi ha inoltre ricordato che “molti piccoli comuni non sono in grado né possiedono le adeguate strutture per provvedere alla manutenzione e alla valorizzazione dei tratti di loro competenza. È fondamentale dunque attuare un cambio di passo su un’infrastruttura così strategica per la nostra Umbria, che è la regione di San Francesco”.

Sollecitazioni raccolte da Melasecche, il quale ha assicurato che "c’è forte sensibilità della Giunta su questo tema. Si sta riorganizzando tutto il sistema dei cammini e delle ciclabili. La Via di Francesco è uno dei più importanti cammini nazionali. Oltre che per la Via di Francesco, si prevede di intervenire anche sul cammino di Benedetto e sulla via Lauretana. L’obiettivo è il miglioramento della sicurezza dei fruitori, con azioni di consolidamento delle infrascature per migliorarne la qualità complessiva".

E ancora: "La ripartizione delle risorse non ha seguito una divisione tra territori ma cercando di risolvere le criticità, a partire da tratti più problematici. Il nucleo tecnico operativo ha relazioni con i Comuni interessati dal tracciato per raccogliere informazioni sulla situazione del cammino. Ma c’è un problema: il personale. Al momento per tutte le ciclabili e i sentieri c’è una sola unità di personale. È tra le priorità assolute che andremo a integrare appena possibile. Anche perché questo - ha concluso l'assessore - è un settore in cui la Giunta crede molto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sentiero di Francesco, il cronoprogramma: "Risorse per 4,7 milioni, quest'anno le gare di appalto"

PerugiaToday è in caricamento