Trafomec, sciopero e presidio "convincono" la Regione: il tavolo con l'azienda si farà

Braccia incrociate e proteste a Tavernelle. Appuntamento il 21 gennaio al Broletto

E lo sciopero sortì il suo effetto. E’ arrivata, da parte della Regione Umbria, la convocazione del tavolo l’azienda richiesto dalle organizzazioni sindacali Fiom Cgil, Fim Cisl e Ugl metalmeccanici. Le braccia incrociate dei lavoratori e degli ex occupati alla Trafomec di Tavernelle e il presidio di fronte ai cancelli di mercoledì 14 gennaio hanno scosso la situazione di stallo in cui si trovava la complicatissima vertenza.

L’appuntamento è per mercoledì 21 gennaio nella sede del Broletto e i lavoratori si preparano per quel giorno a manifestare sotto i palazzi della Regione per chiedere il rispetto degli accordi sottoscritti e quindi il pagamento di tutte le spettanze degli ex dipendenti (60 persone) e il completamento delle assunzioni previste (120, di cui attualmente solo 100 effettuate).

La mobilitazione di oggi rappresenta un messaggio importante sulla compattezza di tutti i lavoratori, occupati e non – commentano i rappresentanti sindacali di Fiom, Fim e Ugl – una spinta che ci consente di presentarci al tavolo con Regione e azienda con una rinnovata forza per ottenere quanto spetta di diritto ai lavoratori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 30 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 28 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento