menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gnocchi, tagliatelle al tartufo bianco... tutti pazzi per il nostro made in Umbria: è un successo mondiale

La trifola altotiberina, la patata bianca di Pietralunga, altri prodotti di nicchia conquistano i palati internazionali a Salone internazionale di Parigi

La trifola altotiberina, la patata bianca di Pietralunga, altri prodotti di nicchia conquistano i palati internazionali. In particolare gli gnocchi e le tagliatelle al tartufo bianco fanno “impazzire” i francesi e non solo. Un vero e proprio delirio del gusto.

Testimonianza concreta di questo gradimento di questi irresistibili prodotti di made in Altotevere, tartufo bianco in testa, è stata la presenza al Sial di Parigi, la “capitale” mondiale dell’alimentazione, (una delle fiere internazionali di riferimento per il settore) di alcune aziende del comprensorio fra cui la Giuliano Tartufi e Jimmy Tartufi di Pietralunga assieme ad altri importanti marchi tifernati del settore.

Il “Truffle district” di Pietralunga che vede in prima linea le due principali aziende locali come sempre è presente per promuovere non solo i propri prodotti al tartufo ma anche la ricchezza e la tipicità della propria terra. Entrambe le aziende infatti mostrano come cucinare il tartufo anche grazie al cooking show e ai propri chef di fiducia che insegnano a realizzare i piatti tradizionali come gli gnocchi e le tagliatelle al tartufo.

“Pietralunga e l’Altotevere in questo contesto mondiale, pur realtà piccole al confronto di colossi internazionali sono conosciute dagli operatori dei prodotti alimentari di nicchia e di lusso di molti paesi nel mondo”, hanno precisato con soddisfazioni i rappresentanti delle due aziende presenti che fanno riferimento agli imprenditori Giuliano Martinelli e Giovannino Cecchini.

Oltre 7mila aziende, provenienti da più di 100 paesi, presentano i loro prodotti a migliaia di visitatori. Come di consueto i riflettori sono puntati sui prodotti innovativi. Ma tra le novità principali dell’edizione di quest’anno, che si conclude oggi, un apposito spazio dedicato al settore “Alternative Food”.

Il SIAL Paris riunisce tutti gli operatori chiave produttori e compratori attorno alle grandi sfide mondiali e rivela le tendenze e innovazioni che caratterizzeranno l’industria agroalimentare di domani. Rappresenta infatti il primo network mondiale di saloni con una copertura geografica ineguagliabile: Europa e mondo (Parigi), Nord America (Montréal e Toronto), Sudamerica (San Paolo), Medio Oriente (Abu Dhabi) e Asia (Shangai).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento