Martedì, 26 Ottobre 2021
Economia

Tari a Perugia, scattano le richieste per le riduzioni post-Covid: ecco come fare e chi ha diritto

Gesenu procederà alla verifica dei requisiti attestati nelle istanze, anche inviando apposite richieste informative e documentali

C'è tempo fino al 15 settembre per beneficiare delle riduzioni della Tari - implementate a causa del Covid - previste e approvate dall'amministrazione comunale perugina guidata da Andrea Romizi. Il modello è reperibile al seguente indirizzo https://www.gesenu.it/pagine/perugia-tari-riduzioni-e-agevolazioni e può essere inviato al seguente indirizzo tia@gesenu.it.

"Le riduzioni saranno concesse mediante ricalcolo dell’avviso di pagamento inviato ovvero rimborso - hanno spiegato dalla Gesenu - nel caso in cui il pagamento sia stato integralmente effettuato. A tal fine, le utenze non domestiche che presenteranno l’apposita istanza entro il termine sopra previsto possono differire il pagamento della terza e della quarta rata della tassa dovute per l’anno 2021 alla scadenza indicata nell’avviso di pagamento ricalcolato inviato dal Gestore, ovvero alla data della ricezione della comunicazione di diniego". Gesenu procederà alla verifica dei requisiti attestati nelle istanze, anche inviando apposite richieste informative e documentali.

ECCO CHI HA DIRITTO ALLE AGEVOLAZIONI

Le utenze che sono state oggetto di chiusura obbligatoria nel periodo 1° gennaio 2021-30 giugno 2021, a seguito di disposizioni nazionali o locali, hanno diritto ad una riduzione delle tariffe per l’anno 2021, in aggiunta alle eventuali riduzioni tariffarie già spettanti, in misura dell’8,33% per ogni mese di chiusura.

Le utenze alle quali disposizioni statali o locali hanno imposto, nel corso del medesimo periodo, delle restrizioni nell’esercizio delle attività, quali, a titolo di esempio, limitazioni al numero dei clienti, limiti alla modalità di svolgimento dell’attività (es. asporto, consegna a domicilio, ecc.) ovvero all’orario o ai giorni di apertura nell’arco della settimana rispetto a quelli ordinari, hanno diritto ad una riduzione delle tariffe, in aggiunta alle eventuali riduzioni tariffare già spettanti, in misura pari al 6,67% per ogni mese di vigenza delle restrizioni.

Le utenze che hanno subito una riduzione dell’ammontare medio mensile del fatturato o dei corrispettivi nel corso del periodo 01/04/2020-31/03/2021 di almeno il 30% rispetto all’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi relativi al periodo 01/04/2019-31/03/2020, hanno diritto ad una riduzione della tariffa, in aggiunta alle riduzioni già spettanti, del 20% della stessa. Le utenze che hanno registrato una riduzione dell’ammontare medio mensile del fatturato di almeno il 60%, la riduzione è del 40%.

Le utenze che hanno subito chiusure o restrizioni dell’attività e contemporaneamente una riduzione del fatturato possono godere di una riduzione maggiorata nella misura complessiva di 5 punti percentuali. Le riduzioni non spettano agli enti pubblici e agli intermediari finanziari e società di partecipazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tari a Perugia, scattano le richieste per le riduzioni post-Covid: ecco come fare e chi ha diritto

PerugiaToday è in caricamento