Viabilità, Guasticchi: "Senza fondi torniamo a strade di Coppi e Bartali"

Guasticchi interviene sulla mancanza di fondi per la viabilità della Provincia di Perugia, tema che porterà all'attenzione dell'assemblea dei Presidenti delle Province Italiane a Roma

"Senza risorse si torna alle strade 'bianche' delle mitiche sfide Coppi-Bartali, niente asfalti. Alla possibile non riapertura delle scuole medie superiori a settembre si aggiunge quello della possibile chiusura o rimozione del manto di asfalto delle strade gestite dalla Provincia di Perugia”.

È quanto affermato dal presidente della Provincia di Perugia, Marco Vincio Guasticchi, che porterà la questione “viabilità”, giovedì, all’attenzione dell’assemblea dei Presidenti delle Province Italiane a Roma.

I disagi causati dalla Spending Review. “La spending review sta creando disagi notevoli al nostro Ente – afferma Guasticchi - che non dispone piu’ delle risorse sufficienti da investire neanche nella manutenzione ordinaria delle strade. Al danno si aggiunge la beffa perchè, secondo il decreto Salva Italia, la gestione della viabilità dovrebbe essere la principale delega delle future province”.

Per le strade servono 50 milioni. Entrando nel merito l’assessore provinciale alla viabilità, Domenico Caprini, precisa che “La Provincia ha competenza su 3.000 chilometri di strade (tra provinciali regionali) per la cui manutenzione servirebbero 50 milioni di euro. La disponibilità nel bilancio 2012 è di appena 1,7 milioni di euro che saranno ulteriormente decurtati nel corso dell’anno. La conseguenza di questa grave situazione potrebbe essere quella di andare verso la chiusura di alcune strade o addirittura lo smantellamento del manto di asfalto con il ritorno delle strade ‘bianche’. Parlando chiaramente, non siamo in condizioni di poter garantire la sicurezza stradale ai nostri utenti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Le soluzioni sono due – conclude Caprini - stanziare fondi specifici destinati alle sole manutenzioni che possono derivare dallo stato o dai bilanci regionali o posticipare le nuove opere per garantire una manutenzione idonea della strade già esistenti. Con queste parole sono sicuro di interpretare il pensiero e le esigenze di tutti i comuni dell’Umbria ed in particolare dei cittadini.”

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spettacolo in cielo, le Frecce Tricolori sorvolano Perugia: ecco l'orario

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Ad Umbertide apre un nuovo supermercato: 450 mq e una linea di prodotti tutta made in Umbria

  • Piante antizanzare da coltivare sul balcone o in giardino

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 26 maggio: un nuovo positivo su 1097 tamponi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento