menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

SPECIALE EUmbria - Villa dei Mosaici di Spello schiude le sue ricchezze al mondo. Il recupero grazie all'Europea

Grazie alla campagna europea #EUinmyregion si potrà anche condividere la propria esperienza in Villa attraverso un concorso fotografico e di blogging. E' una delle ville più antiche e più belle dell'Umbria ma è poco conosciuta

Iniziamo oggi una importante collaborazione con  FISE – Eumbria: un progetto per portare l’Europa a casa tua
il Laboratorio FISE
(una Finestra sull’Europa),nato nell’ormai lontano 2008 che con i suoi tirocinanti  produrrà la rubrica “EUmbria” che sarà pubblicata su Perugiatoday e Ternitoday.
Ma cosa è il FISE-EUmbria? E' un tirocinio universitario aperto a studenti di 4 Dipartimenti dell’Ateno di Perugia (Scienze politiche, Giurisprudenza, Economia e Lettere), che vogliono imparare il giornalismo raccontando come l’Unione europea sia rilevante anche per gli ambiti locali e regionali.  Il laboratorio, diretto da Fabio Raspadori, professore di Diritto dell’Unione europea presso il Dipartimento di Scienze Politiche di Perugia, sarà coordinato da Massimo Bartoli, docente di Diritto internazionale dello stesso Dipartimento, con il supporto della D.ssa Erika Ottavi, esperta di comunicazione presso il Centro Europe Direct Terni e collaboratrice dell’Università. (continua a leggere qui l'articolo)

********** L'ARTICOLO DI OGGI: BUONA LETTURA********* eumbria_logo-10

La Regione Umbria nel 2018 ha approfittato dell’iniziativa dell’Unione Europea “anno del patrimonio culturale” per presentare la Villa dei Mosaici di Spello che, finalmente, ha aperto le sue porte a tutti. Il restauro della Villa, avvenuto grazie al Por FESR Umbria, cui si sono aggiunti fondi ministeriali e comunali per un totale di 4,27 milioni di euro. ha riguardato anche la costruzione di un edificio e di aree esterne, a scopo museale - didattico e a protezione dei resti della domus romana. 

Nel cuore dell’Umbria, la Villa è un eccezionale tesoro archeologico. La residenza, di età imperiale, conserva ancora oggi raffinati pavimenti a mosaico e tracce di affreschi e stucchi alle pareti. Grazie alla campagna europea #EUinmyregion si potrà anche condividere la propria esperienza in Villa attraverso un concorso fotografico e di blogging. Affinché gli sforzi UE lascino un’impronta anche dopo il 2018, la Commissione, in collaborazione con il Consiglio d’Europa, l’Unesco e altri partner gestirà progetti a lungo termine imperniati su dieci temi. Tra queste iniziative rientrano attività in collaborazione con istituti scolastici per il riutilizzo degli edifici d’interesse culturale e la lotta contro il traffico illecito di beni culturali. L’obiettivo e? contribuire a innescare un autentico cambiamento nella modalità di tutela e promozione del patrimonio culturale, assicurando che l’Anno Europeo apporti vantaggi ai cittadini a lungo termine.

La partecipazione della Regione ai progetti nazionali o europei sta ad indicare quanto a cuore prenda la materia e quanto investa in questo ramo. Il patrimonio culturale è di ognuno di noi e dovremmo imparare a preservarlo prima che scompaia nel nulla. Quando si pensa al patrimonio culturale, lo si guarda come fosse una vecchia fotografia in bianco e nero ormai sbiadita, nulla di più errato. Il patrimonio culturale si evolve quotidianamente anche attraverso il modo in cui noi ci rapportiamo ad esso, non è assolutamente statico ma dinamico, avvicinando persone e culture differenti e contribuisce alla formazione di società più coese.7

LEGGI GLI ALTRI ARTICOLI DI EUmbria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento