menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crisi Perugina, l'appello del sindaco Romizi: "Tutti in piazza con il cuore e con la testa per la Perugina, per i lavoratori e per la città"

Il primo cittadino di Perugia chiede ai cittadini una presenza massiccia nella manifestazione di domani mattina alle 10. Lanciare un messaggio alla Nestlè... è un obiettivo

"Mi rivolgo a tutti i cittadini di Perugia e a chi la città la vive per lavoro o per studio: uniamoci in nome della Perugina, di Perugia e del diritto al lavoro. Manifestiamo domani mattina con il cuore e con le gambe. Mettiamoci la faccia perchè appoggiare ora  la Perugina vuol dire garantire futuro alle famiglie e al nostro territorio". L'appello porta la firma del sindaco di Perugia Andrea Romizi che da giorni è molto attivo, con tutta la sua Giunta, nel monitorare la difficile situazione dello stabilimento di San Sisto dove la Nestlè ha previsto e stra-confermato oltre 340 esuberi (tra ricollocamenti e bonus per dimissioni volontarie). Romizi ha il suo stile: non è un populista, non è sindacalista ma è un sindaco moderato che crede molto nel dialogo ma stavolta, sempre con i suoi toni, ritiene chiaramente che bisogna lanciare un messaggio importante alla Multinazionale nella speranza di riaprire le trattative su esuberi e futuro della Perugina. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento