rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Economia

Ripresa, incontro tra Confimi Umbria e Regione per strategie comuni contro la crisi: sì a collaborazione tra pubblico e privato in sanità

Tra i temi affrontati il Piano nazionale di ripresa e resilienza, con il portato di fondi che ne consegue, e anche quelle dell’efficientamento del sistema sanitario regionale

Sviluppare le sinergie tra pubblico e privato nel settore della sanità, attraverso la valorizzazione delle aziende locali che lavorano nei servizi sanitari.

L'argomento è stato al centro di un incontro, in Regione, tra l’assessore regionale della Sanità e politiche sociali Luca Coletto, il presidente di Confimi Industria Umbria Nicola Angelini, il presidente di Confimi Sanità Massimo Pulin, il consigliere e referente della categoria Sanità per l’Umbria Marta Mussini, l’imprenditore Doriano Veri di Ecosanit Srl e il direttore generale Roberta Gaggioli.

Tra i temi affrontati il Piano nazionale di ripresa e resilienza, con il portato di fondi che ne consegue, e anche quelle dell’efficientamento del sistema sanitario regionale sono alcuni dei temi trattati.

"È sempre più importante condividere progetti al fine di sviluppare ed intensificare le sinergie tra pubblico e privato - ha affermato il presidente di Confimi Industria Umbria Nicola Angelini - La nostra regione è caratterizzata da numerose aziende che operano nel settore della sanità che purtroppo e molto spesso non sono conosciute nel territorio. Il nostro compito è quello di valorizzarle, supportarle nei processi di crescita e sviluppo incentivando la sinergia e la collaborazione tra le stesse".

Le parti hanno espresso il reciproco interesse a sviluppare "un confronto costante e collaborativo, che possa fungere da stimolo allo sviluppo del territorio e contribuire alla crescita dell’imprenditoria di questo settore strategico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripresa, incontro tra Confimi Umbria e Regione per strategie comuni contro la crisi: sì a collaborazione tra pubblico e privato in sanità

PerugiaToday è in caricamento