menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Blog di Franco Parlavecchio - I Governi salvano solo le banche... ma nessuno salva i risparmiatori

Cambiano i Governi ma il vizio rimane lo stesso: un altro decreto salva banche.   Ma chi salverà i risparmiatori? Da noi è praticamente impossibile far fallire una banca.   Provate a chiedere un prestito; se non è stragarantito non vedrete un euro.

In Italia non si prestano i soldi per premiare le idee; grandi quantità di denaro vengono date solo a quelli che i soldi già li hanno, o almeno simulano molto bene di averli…    Poi si scopre che questi soldi non tornano indietro, il banco salta e poi con la scusa di salvare i risparmiatori, paghiamo tutti.

Ed i “grandi manager” che hanno portato al fallimento di una banca? Loro se ne vanno con un lungo sorriso grazie a qualche milione di buonuscita, alla faccia del piccolo risparmiatore che aveva messo i suoi averi e posto tutta la sua fiducia nella banca sotto casa. Che le banche non siano degli stinchi di santo è notorio ma che abbiano la complicità delle istituzioni è veramente insopportabile.

Qualcuno ha spesso giustificato la crisi del sistema bancario italiano, o almeno di una parte, affermando che anche negli Stati Uniti sono fallite le banche. Ma certo!   In America i soldi li prestano finanziando progetti, il rischio è per una buona causa. Si scommette sulle persone e sulla loro possibilità di crescere anche se non hai le spalle coperte.

Si potrebbe vincolare un decreto salva banche al comportamento da tenere nei confronti dei correntisti; sarebbe una visione diversa anche per lo sviluppo del nostro Paese, un premio al coraggio delle idee, una spinta imprenditoriale; allora avrebbe un senso. Forse il giorno in cui ci occuperemo prima delle persone e poi delle banche, allora saremo un Paese maturo; e magari di domenica mattina ci sarà un Consiglio dei Ministri urgente per salvare noi, normali cittadini, dalle banche…

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento