menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Italia dei precari, ricercatori da Perugia a Roma per manifestare: "Ecco cosa chiediamo"

Il Consiglio Nazionale delle Ricerche stima 4500 precari in tutta Italia, pari al 40% della forza lavoro. Per far sentire la propria voce domani, martedì 7 novembre, i ricercatori precari di tutta Italia manifesteranno a Roma per chiedere al Governo l'applicazione del Decreto Madia

Siamo sempre più precari. Operai, professionisti, ricercatori. Il Cnr (Consiglio Nazionale delle Ricerche) stima 4500 precari in tutta Italia, pari al 40% della forza lavoro. Per far sentire la propria voce domani, martedì 7 novembre, i ricercatori precari di tutta Italia manifesteranno in Piazza Vidoni a Roma per chiedere al Governo l'applicazione del Decreto Madia, che prevede la stabilizzazione dei contratti a termine nella Pubblica Amministrazione.

A renderlo noto è il gruppo "Precari Uniti CNR Perugia", che spiega: "A Perugia, gli istituti CNR in agitazione sono tre: l’IRPI (Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica), l’IBBR (Istituto di Bioscenze e Biorisorse) e l’ISAFoM (Istituto per i Sistemi Agricoli e Forestali del Mediterraneo). La ricerca svolta da tali istituti non è solo teorica ed è fortemente radicata nel territorio regionale e nazionale. L'IRPI collabora con il Centro Fuzionale di Protezione Civile della Regione Umbria e con il Dipartimento di Protezione Civile Nazionale nella previsione di inondazioni e frane e svolge attività di supporto per la gestione delle fasi emergenziali post-terremoto. L'IBBR studia i meccanismi genetici e biochimici alla base delle produzioni agroalimentari e dell’uso sostenibile delle risorse agroalimentari in campo biomedico, biochimico e ambientale. L'ISAFoM svolge attività di ricerca per la scelta varietale applicata alle tecniche di estrazione dell’olio, per la gestione dei reflui oleari, per il compostaggio dei residui agro-industriali e per l'analisi della valutazione della biodegradabilità dei materiali. I contratti a termine non garantiscono la presenza del personale necessario a portare avanti le attività di ricerca con continuità ed efficienza".

"Per questo motivo il personale (precario e non) del CNR di Perugia sta partecipando attivamente alle iniziative nazionali e si ritroverà Martedì 7 Novembre a Roma in Piazza Vidoni alla manifestazione nazionale dei Precari Uniti CNR". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento