rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Economia

Regione Umbria, nuovi aiuti alle imprese: il bando

La Regione Umbria annuncia la pubblicazione sul bollettino ufficiale di un nuovo bando dedicato alle fiere

La Regione Umbria annuncia la pubblicazione sul bollettino ufficiale di un nuovo bando dedicato alle fiere. Una misura, sottolinea la nota, "che permetterà di finanziare progetti di internazionalizzazione costituiti da più fiere, fino a un numero massimo di cinque, realizzate sia in Europa che nei Paesi extra-UE, includendo anche le fiere digitali".

L’assessore regionale allo Sviluppo economico, Michele Fioroni, sottolinea che “le fiere rappresentano indubbiamente uno strumento fondamentale per le nostre imprese. Un primo step per penetrare i mercati internazionali, accessibile anche alle realtà più piccole che a partire da questi eventi possono intraprendere un percorso più strutturato di attività all’estero”.

L’assessore aggiunge che “oggi usciamo con un bando da 700.000 euro che permetterà di coprire le attività svolte da gennaio 2023 fino a novembre 2024, ma in realtà è solo parte di una manovra più ampia. A brevissimo, infatti, porteremo in Giunta un’ulteriore misura, da 1.000.000 di euro, destinata alle fiere che si svolgeranno da settembre 2023 fino a giugno 2024. In questo modo l’amministrazione vuole dare alle imprese gli strumenti per programmare le proprie attività con un orizzonte temporale ampio, facilitando la definizione di strategie di crescita che non debbano rincorrere questo o l’altro bando, ma che possano godere di una strumentazione flessibile”.

Il nuovo bando

La misura è rivolta a micro, piccole e medie imprese che possono partecipare sia in forma singola che come rete. L’avviso finanzierà fino a cinque fiere svolte in Italia o all’estero e realizzate dall’impresa dal 1° gennaio 2023 fino a novembre 2024. Il contributo concesso è a fondo perduto e va dal 50 al 70% della spesa, a seconda della dimensione dell’azienda e della tipologia di fiera, prevedendo un contributo maggiore per quelle realizzate a livello extra-UE.

Rispetto alle precedenti edizioni del bando fiere, sono stati inoltre elevati i limiti di spesa massimi, sia per le fiere comunitarie che per quelle extra-comunitarie, per tener conto dell’aumento dei costi effettivamente a carico delle realtà che vogliono partecipare alle attività fieristiche.

Sarà possibile presentare domanda a partire dal 5 luglio fino al 29 settembre 2023 e la misura sarà gestita da Sviluppumbria, il cui Amministratore Unico, Michela Sciurpa, ha sottolineato che “la Società per lo Sviluppo economico della Regione Umbria è al fianco delle imprese che vogliono esportare, e lo fa con competenze sempre maggiori. Il Bando fiere rappresenta solo una delle forme di supporto all’internazionalizzazione che Sviluppumbria gestisce ed è affiancato da un’attività costante di consulenza e promozione di misure nazionali e comunitarie che possono facilitare notevolmente la penetrazione dei mercati esteri”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione Umbria, nuovi aiuti alle imprese: il bando

PerugiaToday è in caricamento