Economia Magione

Molini Fagioli, prosegue Oirz: ecco il progetto umbro dal ‘chilometro buono’

Filiera di farine di Origine italiana a residuo zero realizzata secondo criteri di sostenibilità

Prosegue Oirz, il progetto di Molini Fagioli, azienda del gruppo Agugiaro & Figna, che ha dato il via nel 2020 alla realizzazione di una filiera di farine di Origine italiana a Residuo zero interamente umbra.

 “L’obiettivo di questa filiera – spiegano dalla Molini Fagioli – è quello di proporre un prodotto eccellente, coniugando la tutela del consumatore a quella del territorio umbro e dei suoi lavoratori. Insieme alla cooperativa Pro Agri di Città di Castello sono stati infatti selezionati circa 90 agricoltori locali e 1.200 ettari di terreni collinari umbri, ideali per la coltivazione del grano necessario per questo nuovo progetto”.

E ancora: “Come da disciplinare di produzione – aggiungono dalla Molini Fagioli –, i terreni devono essere lontani da fonti di inquinamento, non devono avere nei dintorni altre colture contaminanti, devono essere soggetti a rotazione e l’agricoltore che se ne occupa deve tenere un ‘Quaderno di campagna’, una vera e propria carta di identità del campo di grano dalla semina al raccolto. Un impegno volto a valorizzare il nostro territorio, l’Umbria, chi vi opera e lavora nell’ottica di un’attenta ridistribuzione del valore verso la comunità di oggi e del futuro”.

I rigorosi criteri di selezione e controllo che accompagnano tutta la catena produttiva delle farine Oirz sono garanzia di qualità e di tutela anche per il consumatore finale. “Dalle verdi colline – concludono dall’azienda – alle tavole di tutti noi, senza mai uscire dalla nostra regione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molini Fagioli, prosegue Oirz: ecco il progetto umbro dal ‘chilometro buono’
PerugiaToday è in caricamento