Auto usate in Umbria: +6,7% rispetto al 2014

Il trend crescente del mercato dell'automobile in Italia si riflette anche nel settore dell'usato. Seppur con un leggero singhiozzo a gennaio, una lieve differenza dello 0,5% sul totale dei passaggi di proprietà di autovetture registrato nello stesso mese del 2014, sembra proprio che il 2015 abbia favorito il commercio di auto di seconda mano, regalando un aumento del 8,8% e del 18,2% rispettivamente nei mesi di febbraio e marzo

Secondo statistiche pubblicate dall’ACI, nel solo mese di marzo sono stati registrati un totale di 250.638 passaggi di proprietà tra privati, il 13,6% in più rispetto a marzo 2014. Allo stesso tempo, risulta nel complesso negativo il trend per le radiazioni: a gennaio le auto radiate per demolizione o espatrio sono calate del 15,7% comparato con l’anno precedente, anche se si può notare un leggero rialzo con l’avvicinarsi della primavera.

Anche a livello regionale notiamo un simile risveglio del mercato dell’usato, allineato con la crescita nazionale. Il primo trimestre del 2015 ha visto 11.197 registri di trapasso auto al netto delle minivolture, il 6,7% in più di transazioni tra privati rispetto allo stesso periodo nel 2014. È la provincia di Terni a registrare una differenza percentuale maggiore, ben l’11,4% in più, comparato con il 5,2% di Perugia e provincia. 

A livello mensile, il trend risulta però più moderato rispetto alle medie nazionali: il commercio tra privati in Umbria ha infatti subito a gennaio un calo del 10,1% rispetto al mese di dicembre 2014, per poi risollevarsi con altrettanta forza dell’8,7% a febbraio e di 9 punti percentuali nel mese di marzo. In tendenza negativa invece le radiazioni dal registro automobilistico del PRA: gennaio 2015 ha visto un aumento iniziale di ben 449 vetture in più rispetto al mese precedente, per poi andare a calare leggermente nei mesi successivi, da 2.038 a 1.980 di febbraio e 1.813 di marzo.

Con l’incremento del mercato di macchine usate, si possono prevedere corrispettive variazioni dei prezzi dovuti all’aumento di domanda e offerta. Per i privati che decidano di non passare dalla concessionaria per vendere la propria vettura, è di fondamentale importanza aggiornarsi previamente consultando l’attuale listino prezzi delle auto usate o rivolgendosi a servizi di valutazione professionale al fine di non svalutare o sovrastimare il proprio veicolo. Informarsi a dovere sull’iter burocratico e imparare a riconoscere ed eludere compratori scarsamente affidabili è altrettanto consigliabile ai proprietari che desiderino vendere a privati la loro auto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

wikimedia-org2 (1)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aste giudiziarie, l'occasione per "rifarsi" l'auto: dall'audi Q2 praticamente nuova alla Mercedes a 50 euro

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Perugia, incendio alla Biondi recuperi: vigili del fuoco in azione, nube nera in cielo

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

  • Si schianta con la moto in superstrada e il mezzo prende fuoco, ferito motociclista

Torna su
PerugiaToday è in caricamento