Lunedì, 18 Ottobre 2021
Economia

L'Umbria che eccelle: l'innovativa azienda Umbria Bioengineering Technologies in finale agli "oscar europei" dell'innovazione

I vincitori, suddivisi in tre categorie, saranno premiati durante una cerimonia in programma a Stoccarda il 1 ottobre in occasione della Network’s Annual Conference

C'è anche una innovativa azienda umbra tra le finaliste del premio Enterprise Europe Network 2021 promosso dalla Commissione Europea e dalla European Innovation Council and SMEs Executive Agency (EISMEA). Si trata della UBT (Umbria Bioengineering Technologies) una società biomedica italiana che sviluppa e commercializza innovativi dispositivi di imaging medico, basati su una tecnologia all'avanguardia a microonde al posto delle pericolose radiazioni ionizzanti (raggi X).

Il premio è rivolto agli imprenditori creativi, con ambizioni digitali e sostenibili, che sfruttano al meglio le opportunità del proprio mercato, attraverso i servizi e il sostegno della rete Enterprise Europe Network. I finalisti sono aziende appartenenti a una vasta gamma di settori, dall'industria tessile e della moda alla robotica, ai prodotti farmaceutici, al settore agroalimentare, al trattamento delle acque reflue, alla tecnologia laser e medica. 

L’Enterprise Europe Network è la più grande rete al mondo di supporto per le piccole e medie imprese, finanziata dall'UE. Aiuta le aziende a innovare e crescere su scala internazionale e ad aumentare la propria capacità di ripresa, in Europa e oltre. Combinando l'esperienza commerciale internazionale con la conoscenza locale per aiutare le PMI a portare la propria innovazione in nuovi mercati, la rete Enterprise Europe Network aiuta le imprese a crescere più velocemente attraverso un supporto su misura, nuove partnership commerciali e l'accesso ai finanziamenti.

Oltre all'azienda umbra, ecco gli altri finalisti di quest'anno, provenienti da sette Paesi dell'UE, sono: BeefyGreen, azienda olandese, che produce un sostituto della carne a base di funghi dai gambi dei funghi ostrica, una delle specie fungine più coltivate e conosciute nel mondo. 

La start-up greca Biomimetic, che offre una nanotessitura laser bio-ispirata al vetro, con proprietà anti-riflesso, anti-appannamento e super-idrofile che possono essere applicate all'elettronica di consumo, come telefoni cellulari, orologi o computer portatili. 

La società di consulenza francese COBO4YOU, che collabora con Comau per la commercializzazione dell'esoscheletro MATE in diversi segmenti industriali. Comau è una società con sede in Italia, leader mondiale nello sviluppo di sistemi e prodotti avanzati per l’automazione industriale.

Enviplan, con sede in Germania, una PMI con esperienza nell'ingegneria, nella progettazione e nella realizzazione del trattamento dell'acqua potabile e del trattamento e della depurazione delle acque reflue, che applica la tecnologia della microflottazione al trattamento delle acque reflue industriali e comunali.

Nuvisan, una società farmaceutica francese che fornisce servizi di ricerca e sviluppo per lo sviluppo e la produzione di farmaci topici. Con sede in Francia, RBX Creations è specializzata nell'uso della fibra di canapa per la fabbricazione di vari materiali come la bioplastica, la carta e il tessile.

Originaria del Belgio, Resortecs è una start-up nel settore tessile e della moda, che offre soluzioni globali brevettate che consentono il riciclo degli indumenti grazie al disassemblamento  automatico degli abiti su scala industriale.

PMI spagnola, Sant Aniol è specializzata nella produzione di acqua di origine vulcanica dal parco naturale di La Garrotxa, a nord di Girona.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Umbria che eccelle: l'innovativa azienda Umbria Bioengineering Technologies in finale agli "oscar europei" dell'innovazione

PerugiaToday è in caricamento