Economia

Ricostruzione post terremoto, per l'Umbria 22 milioni di euro con la firma del Cis sisma

Il contratto prevede finanziamenti per i settori ambiente e risorse naturali, cultura e turismo, trasporti e mobilità, riqualificazione urbana e infrastrutture sociali

È stato sottoscritto il Contratto Istituzionale di Sviluppo riservato ai territori colpiti dallo sciame sismico del 2016-2017 che riserva all’Umbria 22 milioni e 400 mila euro per interventi di sistemazione, recupero e riqualificazione.

Il contratto prevede finanziamenti per i settori ambiente e risorse naturali, cultura e turismo, trasporti e mobilità, riqualificazione urbana e infrastrutture sociali.

In Umbria sono stati finanziati i progetti di riqualificazione urbana dell’abitato di Sant’Anatolia di Narco per 1.500.000 di euro; la realizzazione di una bretella di collegamento con relative rotatorie presso l’area industriale di Santo Chiodo a Spoleto per 2.500.000 di euro; la riqualificazione paesaggistica e urbana di Vallo di Nera (rete di mobilità sostenibile potenziata, attrattori turistico-ricettivi), con 1.500.000 di euro; la piscina e campo da calcio Arrone 1° stralcio (manutenzione straordinaria e rigenerazione del campo di calcio) per 1.500.000 di euro; la ciclovia di Santa Rita (1° stralcio) a Cascia con 3.000.000, di euro; il progetto “Lungo la via di Francesco alla scoperta del fiume, dei borghi e delle rocche”, 1 milione e 400mila euro per la riqualificazione del sentiero e nuove strutture a Ferentillo; la realizzazione di un impianto polivalente al Parco della Croce e completamento del complesso sportivo esistente a Monteleone di Spoleto per 1.500.000 di euro; il piano di azione e mobilità sostenibile a Castelluccio di Norcia per riorganizzare le infrastrutture e implementare i servizi, finanziato con 3.720.000 di euro; il recupero e valorizzazione di Poggiodomo Vecchia (1° stralcio) a destinazione culturale e turistica per un importo di 890.000 euro; il recupero urbano e riqualificazione del borgo spopolato di Polino con un finanziamento di 1.390.000 di euro; la riqualificazione urbana di Preci (1° stralcio), compresa la previsione di una pista ciclabile, per un importo di 2.000.000 di euro e la riqualificazione urbanistico ambientale e funzionale del Parco Comune di Valcasana a Scheggino con 1.500.000 di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricostruzione post terremoto, per l'Umbria 22 milioni di euro con la firma del Cis sisma

PerugiaToday è in caricamento