menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Salviamo le caramelle Rossana!": la petizione per non cancellare un pezzo di storia perugina

I gestori del ristorante "Il Paiolo" hanno lanciato una petizione per costringere la Nestlé a tornare sui suoi passi e non cedere così il marchio della caramella incartata nell'involucro rosso

Dopo la notizia della probabile cessione del marchio Rossana da parte di Nestlé, a Perugia il malcontento è palpabile. Nella caramella avvolta nel tipico incarto rosso non c'è solo il ripieno di nocciole e mandorle, ma 90 anni di storia di un'azienda e di una città: rinunciare alla sua produzione significherebbe cancellare un pezzo importante della memoria collettiva dei perugini. 

La petizione - Proprio per questa ragione c'è chi non si arrende di fronte alle esigenze di un colosso industriale quale la Nestlé: i gestori del ristorante "Il Paiolo" hanno lanciato una petizione sul sito internet change.org nella quale si rivolgono alla multinazionale svizzera, alla Perugina, al Governo italiano e alle istituzioni locali chiedendo di non compiere questo passo. 

Di seguito il testo della petizione: "Il nostro ristorante "Il Paiolo" risiede nel Palazzo Storico nel cuore di Perugia dove nacque per la prima volta la Perugina grazie all'inventiva di Luisa Spagnoli!  Dopo 90 anni un prodotto storico come la caramella Rossana  non sarà più prodotta dalla Nestlé che si focalizzerà sulla produzione del cioccolato Perugina. Se questo fosse vero una parte della storia e della tradizione della nostra città verrebbe cancellata! Vi chiediamo di firmare per impedire che questo accada e per lanciare un segnale alla Nestlé!". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento