Perugina in crisi, e adesso sono "baci amari": Marini convoca d'urgenza il manager Nestlè

Le Rsu parlano di un ulteriore calo della produzione anche in prospettiva e di accordi - anti-crisi - che stentano a decollare. A rischio centinaia di posti di lavoro. La Presidente Marini convoca con la massima urgenza manager Nestlè

Cresce la paura per una crisi senza ritorno alla Perugina di San Sisto, una delle più grandi industrie del capoluogo. Il timore di un'altra Ast (di terni) per l'Umbria sta velocemente prendendo piede non solo negli ambienti sindacali ma anche in città fino ad arrivare alla stanza dei bottoni della Presidente Castiuscia Marini. Le Rsu parlano di un ulteriore calo della produzione anche in prospettiva e di accordi - anti-crisi - che stentano a decollare. 

"Le previsioni per il 2015 - spiegano i rappresentanti sindacali - saranno ulteriormente in calo rispetto all'anno precedente e, per la prima volta nella storia della fabbrica, si assesteranno ben al di sotto delle 25.000 tonnellate. Questo comporterà un forte calo di lavoro, che si dovrà sommare alle varie perdite occupazionali avute negli ultimi anni".

Il Governatore Catiuscia Marini non ha perso tempo ed ha convocato urgentemente a Palazzo Donini il responsabile delle relazioni industriali di Nestlé Italia, Gianluigi Toja, per avere un chiarimento e cercare di capire cosa intende fare e muoversi la multinazionale. "Lo stabilimento Nestlè di Perugia San Sisto rappresenta un insediamento storico per la città  e l'industria regionale. Nel corso degli ultimi mesi la riduzione dei volumi produttivi è stata affrontata attraverso la stipula di contratti di solidarietà".

"Ritengo pertanto necessario – scrive la presidente nella lettera di convocazione a Toja - , stante anche il tempo intercorso dall'attivazione degli ammortizzatori sociali e le preoccupazioni evidenziate dalle organizzazioni sindacali in ordine alle prospettive produttive, la disponibilità ad un incontro da tenersi in tempi molto brevi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Pranzo della Comunione per 60 persone, ma nessuno paga il conto: nonno sotto processo

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

  • Umbria, dal fiume Nera riemerge un cadavere: indagini in corso

  • Schianto tra una moto e una bicicletta: ciclista muore in ospedale

Torna su
PerugiaToday è in caricamento