menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ritorna l'ottimismo in casa Perugina: c'è il rilancio del piano commerciale pro-Bacio

E' tornata la fiducia sul piano di rilancio dei prodotti dello stabilimento della Perugia San Sisto che terminerà tra 12 mesi dopo l'accordo siglato dalla multinazionale della Nestlè con le Rsu dei dipendenti. A maggio, dopo l'analisi dei primi numeri, la produzione era aumentata ma non tanto da giustificare un ulteriore aumento di produzione che permetterebbe definitivamente di cancellare lo spettro degli esuberi previsti prima dell'accordo (tra le 250 e le 300 unità lavorative). 

Il rinnovato clima di fiducia permette di andare avanti con il piano sottoscritto e quindi di fare i bilanci sono alla fine. Si è ritornati "nell'alveo del percorso previsto dall'accordo stesso".  "Siamo stati sempre convinti - hanno spiegato dalle Rsu -della bontà di questo piano e oggi lo ribadisce anche l’azienda. Si continua dunque a gestire l’accordo, con l'obiettivo di incrementare i volumi e le ore di lavoro. La fabbrica di San Sisto ha necessità di ritrovare competitività e quote di mercato in Italia e nel mondo".

Alla luce di quanto emerso nel primo tempo, è stato chiesto un "tavolo istituzionale con la Regione Umbria" per cercare di favorire tutte le condizioni utili affinché questa "multinazionale consolidi la sua presenza nel territorio con investimenti importanti cbe restino nel perimetro della fabbrica di San Sisto". Un incontro dunque positivo e all'insegna dell'ottimismo e che soprattutto permette di pendere tempo e sperare che il piano porti maggiore produzione nel 2018. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento