menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crisi Covid | Camerieri, facchini e lavoratori del turismo protestano in piazza: "Siamo i nuovi poveri"

La denuncia della Cgil “La situazione è esplosiva e queste donne e uomini rischiano di essere i primi “nuovi poveri” del post covid"

Ci saranno anche loro, lavoratrici e lavoratori degli appalti del turismo, camerieri, addetti alle pulizie, facchini e manutentori impiegati nella ricezione alberghiera ed extra alberghiera, domani, in piazza Italia a Perugia in occasione dell’incontro richiesto dalla Filcams Cgil alla prefettura di Perugia, per denunciare la situazione critica nella quale si trovano anche nella nostra regione centinaia di lavoratrici e lavoratori. “La situazione è esplosiva - spiegano dal sindacato - e queste donne e uomini rischiano di essere i primi “nuovi poveri” del post covid, visto che il decreto Rilancio si è dimenticato di loro escludendoli di fatto dalla possibilità di utilizzare gli ammortizzatori sociali in tutto il periodo estivo. Un colpo durissimo per una categoria già di per sè debole, con stipendi bassi e contratti spesso discontinui”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento