menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raccordo Perugia-Bettolle "a ostacoli" in piena Fiera dei Morti: "Rimandate i cantieri"

Sindacati sul piede di guerra: "La forte penalizzazione che i disagi alla circolazione determinati dai lavori produrrebbe sulla Fiera dei Morti, che per gli operatori del settore rappresenta l’evento più importante dell’intera annata"

L’avvio dei lavori di riqualificazione, per un investimento di 9,5 milioni, sul raccordo autostradale Perugia-Bettolle previsto per il 2 novembre non va proprio giù alla Fiva, il sindacato degli operatori su area pubblica aderente alla Confcommercio della provincia di Perugia. Motivo: “La forte penalizzazione che i disagi alla circolazione determinati dai lavori produrrebbe sulla Fiera dei Morti, che per gli operatori del settore rappresenta l’evento più importante dell’intera annata”.

“La Fiera dei Morti – sottolinea il presidente Fiva-Confcommercio Massimiliano Baccari – è la più grande fiera del Centro Italia, con oltre 500 operatori provenienti da tutta Italia e una utenza che viene dall’intera Umbria, dalla Toscana e dalle Marche. Un appuntamento fondamentale per i “bilanci” degli operatori, tanto più in un momento in cui il settore vive ancora una forte crisi e con il mercato settimanale di Piano di Massiano costretto alle chiusure anticipate a causa delle gare interne del Perugia. Per questo chiediamo all’Anas e a tutti gli altri soggetti istituzionali che con essa hanno concordato il calendario dei lavori, Prefettura, Comune di Perugia e Polizia Stradale, di considerare un posticipo del loro inizio al termine della Fiera. Parliamo di appena 4 giorni, che però per il buon esito della manifestazione sono determinanti. Per quanti sforzi si possano fare, infatti, i lavori su arterie strategiche provocano inevitabilmente ingorghi, rallentamenti, code, e dissuadono la gente dal muoversi”.

E ancora: “Crediamo doveroso quindi che le istituzioni manifestino per le ragioni di 500 operatori, delle loro famiglie e delle decine di migliaia di consumatori che amano questo appuntamento tradizionale, la stessa sensibilità che hanno mostrato per altri recentissimi eventi e che li ha già indotti a decidere un primo rinvio dell’inizio dei lavori sulla Perugia-Bettolle. La data scelta del 2 novembre purtroppo non ha tenuto conto della Fiera dei Morti: e questo impone un immediato ripensamento. Anche perché  - conclude Baccari - tra gli ambulanti c’è un fortissimo, crescente malumore: troppi infatti gli elementi che stanno pesando sulla categoria, che da anni aspetta una riqualificazione dei mercati e che sulla Fiera dei Morti riversa molte aspettative per salvare l’ennesima stagione di forte difficoltà”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento