Economia

Perugia si tinge di giallo: Coldiretti Umbria contro l’invasione dei cinghiali

Manifestazione in piazza Italia indetta dall’associazione agricola

Il clima è caldo sul palco della Coldiretti Umbria, in piazza Italia a Perugia, dove risuona la voce di Dominga Cotarella, amministratore delegato dell’azienda vinicola Famiglia Cotarella, che con fervore dice ai presenti: “Alziamo le bandiere, orgoglio Coldiretti”.

La manifestazione indetta dall’associazione solleva un tema cruciale, l’emergenza dei cinghiali e della fauna selvatica incontrollata. Tantissime sono le persone che si sono riunite in questo martedì 25 giugno, hanno cappellini gialli con bandiere dello stesso colore e al loro seguito hanno portato i propri trattori. 
Coldiretti Umbria si dice pronta a difendere non solo gli interessi degli agricoltori, ma anche quelli degli allevatori, dei cittadini e dei consumatori. Il problema “non è un problema circoscritto ma è un problema per tutti”. 

Negli ultimi anni la presenza dei cinghiali è aumentata in modo esponenziale in tutta Italia, superando i 2,3 milioni. Questo ha portato a una serie di gravi conseguenze come i raccolti distrutti, gli incidenti stradali e, con gli animali che arrivano fino ai centri urbani, la diffusione di malattie come la peste suina africana. 

Durante la manifestazione è stata ribadita la necessità di azioni concrete e immediate per affrontare questa emergenza: “È fondamentale che le regioni adottino un piano regionale straordinario di contenimento dei cinghiali previsto dall’articolo 19 ter della legge 157/1992. La gestione dell’emergenza legata al proliferare dei cinghiali deve cambiare radicalmente”. 

La diffusione della peste suina africana mette a rischio la sopravvivenza di 31mila allevamenti italiani e un intero comparto strategico dell’agroalimentare Made in Italy, che genera un fatturato di 20 miliardi di euro all’anno e garantisce occupazione a 100mila persone. “Non possiamo restare fermi davanti a tutto questo” ripetono a gran voce i manifestanti.

Poi Cotarella, presidente di Coldiretti Terni, si rivolge ancora al pubblico e conclude: “Siamo una grande famiglia, siamo tantissime persone qui riunite ed è qualcosa di straordinario”.

Coldiretti Umbria contro l’invasione dei cinghiali

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia si tinge di giallo: Coldiretti Umbria contro l’invasione dei cinghiali
PerugiaToday è in caricamento